Legge di bilancio, Ascani: “Importanti misure per rafforzare scuole, atenei e centri di ricerca”

Stampa

“Fondi per migliorare l’inclusione scolastica e dare sostegno agli studenti con disabilità. Risorse aggiuntive destinate al Fondo unico nazionale (FUN) dei dirigenti scolastici, per adeguarlo all’effettiva consistenza dell’organico.

Investimenti sull’innovazione scolastica e riconoscimento professionale degli animatori digitali.

E ancora risorse per il Fondo di finanziamento ordinario degli Atenei e per il diritto allo studio con l’obiettivo di eliminare la figura dello studente idoneo senza borsa.

E finalmente la creazione di un’Agenzia nazionale per la ricerca che servirà a coordinare in maniera strategica le attività nel nostro Paese e a dare il supporto necessario a chi partecipa ai bandi e a chi attende l’erogazione di risorse per programmi di ricerca fondamentali per lo sviluppo dell’Italia.

Altro che tagli, la prossima legge di bilancio conterrà importanti misure per rafforzare le nostre scuole, i nostri atenei e i nostri centri di ricerca”. Così la Vice Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Anna Ascani.

“Siamo convinti che una buona legge di bilancio, che guardi in prospettiva, debba contenere misure per i giovani e per i settori della conoscenza e dell’educazione.

Se vogliamo un Paese in crescita e prospero, non possiamo non investire sulle nuove generazioni. È per questo che ci siamo battuti per trovare risorse adeguate e per dare ossigeno agli ambiti di competenza del MIUR. La nostra azione non si conclude qui, la legge di bilancio è un primo importante traguardo.

Andremo avanti con l’obiettivo di migliorare il sistema, dal nido alla formazione post universitaria”, conclude la Vice Ministra.

Legge di bilancio: 3 miliardi per stipendi, 5 milioni per ATA, 2 per formazione e 30 per dirigenti. Arriva il bonus scuola

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur