Legge di bilancio, aperture di Governo e maggioranza in vista dello sciopero promosso da Anief e altri sindacati

WhatsApp
Telegram

Accolta nella Manovra di fine 2021 la richiesta di estendere la proroga dell’organico Covid-19 al personale amministrativo, tecnico e ausiliario con un incremento del fondo di 200 milioni e di stanziare risorse aggiuntive per 100 milioni per il rinnovo del contratto.

Secondo Marello Pacifico, presidente nazionale Anief, quanto già accordato non basta: “Bisogna sdoppiare le classi e raddoppiare gli organici per garantire lezioni in sicurezza e lasciare le scuole aperte – dice il sindacalista autonomo – e manca un miliardo per ridurre almeno il gap esistente tra personale docente e gli altri dipendenti dello stesso comparto, per non parlare del finanziamento di indennità specifiche o il recupero dell’inflazione”.

Tra le proposte emendative presenti nella piattaforma Anief che potrebbero essere accolte dal Governo oltre al finanziamento già certo di 50 milioni per le scuole paritarie e comunali dell’infanzia e di 30 milioni per il supporto psicologico di studenti, famiglie e personale, portate avanti dai partiti della maggioranza, in queste ore si sta lavorando per introdurre una serie di provvedimenti: l’istituzione di un organico aggiuntivo nella primaria per l’insegnamento di educazione fisica nelle classi quarte e quinte; la creazione di una graduatorie degli idonei del concorso STEM; l’eliminazione del residuale vincolo quinquennale nella mobilità e triennale nelle assegnazioni provvisorie; la proroga degli attuali ispettori scolastici; l’attivazione di percorsi abilitanti speciali; la soppressione della formazione obbligatoria su sostegno.

Tra quelle presentate anche da Udir, invece, si segnala il braccio di ferro sulla possibile conferma a regime delle 400 scuole normo-dimensionate e l’incremento del FUN per la retribuzione di risultato.

Il successo dello sciopero potrebbe sciogliere le riserve della politica e mettere la scuola al centro del dibattito sulla riscrittura della legge di bilancio in discussione nella V Commissione del Senato.

 

L’ELENCO COMPLETO DEGLI EMENDAMENTI ANIEF

Qui di seguito si riportano tutte le proposte emendative Anief alla Legge di Bilancio, presto al vaglio del Senato:

 

1.      Quota 96 per il personale dei comparti Istruzione, Ricerca e Sanità

2.      Quota 98 per il personale dei comparti Istruzione, Ricerca e Sanità

3.      Quota 100 per il personale dei comparti Istruzione, Ricerca e Sanità

4.      Normativa precedente al calcolo contributivo per il personale di Istruzione e Ricerca

5.      Equiparazione del personale scolastico alle forze armate per trattamento pensionistico

6.      Interruzione e recupero del Trattamento di fine rapporto dei dipendenti pubblici TFR

7.      Estensione carattere gravoso a tutti gli ordini di scuola

8.      Estensione congedo di paternità

9.      Congedo parentale

10.    Revisione organici sostegno

11.    Gratuità dei tamponi

12.    Assunzione ricercatori

13.    Finanziamento EPR

14.    Abrogazione art. 105

15.    Estensione proroga al termine delle lezioni contratto COVID al personale ATA

16.    Indennità rischio biologico al personale scolastico

17.    Proroga al 30 giugno di tutti i contratti COVID

18.    Inserimento organico COVID nell’organico di diritto

19.    Stabilizzazione del personale dell’Istruzione

20.    Conferma nei ruoli

21.    Attribuzione risorse per la valorizzazione del personale scolastico

22.    Riconoscimento specifiche indennità

23.    Estensione card docenti a personale a tempo determinato amministrativo ed educativo

24.    Mobilità personale scolastico

25.    Modifiche al Decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73

26.    Educazione motoria primaria in tutte le classi

27.    Dimensionamento scolastico

28.    Organici scuole geograficamente disagiate

29.    Revisione organici fino al termine dell’emergenza

30.    Revisione organici

31.    Revisione criteri per rinnovo contrattuale

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito