Legge bilancio, stop appalti pulizia: 12mila lavoratori assunti tramite concorso

WhatsApp
Telegram

La legge di Bilancio, approvata ieri in Senato e in attesa del’ultimo passaggio alla Camera, porrà fine agli appalti esterni di pulizia nelle scuole a partire dal 1° gennaio 2020.

Internalizzazione servizi pulizia

Spetterà alla scuola, a partire dal 2020, lo svolgimento della pulizia dei locali, mediante personale dipendente appartenente al profilo dei collaboratori scolastici. Vengono abolite, quindi, gli appalti di pulizia a ditte esterne.

Concorso lavoratori ditte pulizie

Per entrare a far parte dell’organico delle scuole, sarà bandito un concorso dal MIUR. Il concorso sarà sia per titoli che per esami, ma non sarà rivolto a tutti.

Per partecipare, sarà necessario aver lavorato senza soluzione di continuità, dalla data di entrata in vigore della legge 3 maggio 1999, n. 124, presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, per lo svolgimento di servizi di pulizia e ausiliari, in qualità di dipendente a tempo indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento delle pulizie.

Assunzioni

Le assunzioni dovrebbero essere 12.000.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria, EUROSOFIA: Il 3 febbraio non perderti il webinar gratuito a cura della Prof.ssa Maria Grazia Corrao