Assunzione CO.CO.CO. ex LSU impiegati nelle segreterie scolastiche: concorso per titoli e colloquio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Uno dei problemi sottolineati dalla nostra redazione, che potrebbe essere risolto grazie alla prossima legge di Bilancio, riguarda i lavoratori co.co.co. ex LSU assimilati ATA, di cui al D.I. n. 66/2001.

Si tratta, come leggiamo nella relazione illustrativa della bozza delle succitata Legge,  di circa 754 unità di personale a livello nazionale, transitati dagli Enti locali allo Stato.

Detto personale, com’è noto, svolge attività di servizio ininterrotto dal 2001 ad oggi, svolgendo in pratica gli stessi compiti degli assistenti amministrativi e tecnici.

L’utilizzo dei co.co.co. ha determinato l’accantonamento di posti in organico di diritto del personale Ata (due unità per ogni posto accantonato).

La legge d Bilancio prevede che il Miur attivi una procedura selettiva per titoli e colloquio per il succitato personale co.co.co., che abbia il seguente requisito: titolare di contratti di collaborazione coordinata e continuativa per lo svolgimento di funzioni assimilabili a quelle degli assistenti amministrativi e tecnici, rinnovati senza soluzione di continuità sino all’anno scolastico 2017/2018 incluso.

Il bando di concorso deve essere bandito entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge ( di Bilancio).

Le assunzioni in ruolo, in seguito alla succitata procedura, avvengono anche a tempo parziale nei limiti dei posti di organico di diritto attualmente accantonati.

Sottolineiamo che la misura volta a stabilizzare i co.co.co., come leggiamo nella bozza della legge, deve essere sottoposta al vaglio della Ragioneria Generale dello Stato, che ne verificherà la non onerosità, considerato che i costi (16.203.603,47 di euro )  dovrebbero essere coperti attingendo alle disponibilità attualmente iscritte sui capitoli relativi al fondo di funzionamento delle istituzioni scolastiche.

Versione stampabile
anief
soloformazione