Legge Bilancio, Petraglia (SI): deludente. Risorse aumenti stipendiali inadeguati e niente assunzioni ATA

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Pieno sostegno agli insegnanti e al personale ATA che hanno deciso di scioperare. Per la scuola la Legge di Bilancio è solo un groviglio di parvenze e continua a ritenere il lavoro del personale ATA poco importante”.

Lo afferma la Senatrice Alessia Petraglia, Capogruppo di Sinistra Italiana in Commissione Istruzione e Cultura.

“Dopo quasi dieci anni di blocco contrattuale – continua Petraglia – durante i quali i lavoratori della scuola hanno perso circa il 20% del salario reale, il governo annuncia che, col prossimo contratto, ad essi/e verrà restituito a mala pena il 3% (45-50 euro netti in media) e per giunta in un biennio, mentre per i presidi si prepara un aumento dieci volte tanto.

Il personale ATA viene preso in giro: infatti, né si prevedono stabilizzazioni, né chissà quali miglioramenti per la copertura delle supplenze. Noi come Sinistra Italiana abbiamo presentato proposte per ripristinare le supplenze ATA, ripristinare i posti tagliati negli ultimi anni e introdurre l’organico di potenziamento nella scuola dell’Infanzia relegata alla cenerentola dell’Istruzione. Inoltre ci sembrano inconsistenti le risorse destinate al rinnovo dei contratti del personale della scuola, ancora troppo lontani dalla media dei loro colleghi degli altri Stati europei. Speriamo – conclude la Senatrice Petraglia- che il Governo ascolti almeno i lavoratori, dato che con noi continua a fare ‘orecchie da mercante’ “.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare