Legge Bilancio, Forza Italia presenta emendamenti per superare criticità legge 107/15

di redazione
ipsef

Forza Italia ha presentato in commissione Cultura e in commissione Bilancio alla Camera alcuni importanti emendamenti alla legge di Bilancio in tema di istruzione, al fine di eliminare le criticità emerse dalla legge 107.

“Penso all’organico dell’autonomia e del potenziamento, che non coincidono con i bisogni formativi delle studentesse e degli studenti, alla mobilità, che ha riguardato soprattutto la fase b e c del piano straordinario di assunzioni e il sud, e al personale amministrazione, con particolarmente riferimento ai direttori dei sistemi generali e amministrativi”.

Lo dichiara in una nota la deputata e responsabile Scuola e università di Forza Italia, Elena Centemero. “La fretta con cui è stata approvata la Buona Scuola ha creato gravi problemi alle scuole, alle studentesse e agli studenti. In questi giorni, ad esempio, molti studenti vedranno cambiare i propri insegnanti in seguito alla tempistica del piano straordinario di assunzioni”.

“La nostra proposta, per ovviare a ciò, è di assegnare l’organico del potenziamento e delle supplenze alla gestione delle reti di scuole negli ambiti territoriali. Riteniamo inoltre che il sistema integrato di istruzione debba poter contare su finanziamenti certi che consentano la libertà di scelta educativa delle famiglie. La Buona Scuola ha bisogno di essere una seria manutenzione per una vera scuola, una formazione di qualità, in cui tutte le studentesse e gli studenti abbiano le stesse opportunità, a partire dal tempo pieno al sud”, conclude.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare