Legge Bilancio, emendamento PD chiede cumulo bonus “mamme domani” e bonus”bebè”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Per quanto riguarda il bonus “mamma domani”, diversi ne chiedono l’aumento per i meno abbienti, ed è rientrata la polemica scatenata da un’errata lettura di un emendamento del Pd che in realtà non chiede di introdurre un tetto Isee di 13mila per usufruire del bonus “mamma domani”, ma chiede invece, all’opposto, di prevedere la possibilità, per le famiglie povere con Isee sotto i 13mila euro, di cumulare il bonus “mamma domani” da 800 euro con il bonus bebè da 960 euro (possibilità attualmente esclusa dal testo).

È continuata invece nel week end la polemica in merito agli emendamenti trasversali presentati da vari gruppi per introdurre la cedolare secca per i B&B. Al premier Matteo Renzi che in un tweet ha detto “Nessuna nuova tassa in legge di bilancio, nessuna. Nemmeno Airbnb”, ha risposto il presidente della commissione Bilancio di Montecitorio Francesco Boccia (Pd), sottolineando che di emendamenti sul tema ce ne sono diversi e sono tutti ammissibili, quindi saranno messi ai voti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione