Legge Bilancio e Decreto fiscale: dall’uscita degli under 14 al concorso DSGA. Tutto sulla scuola

WhatsApp
Telegram

Il Governo, com’è noto,, ha ottenuto la doppia fiducia su legge di Bilancio e Decreto Fiscale ad essa collegato. Il decreto fiscale è legge, in quanto ha già ottenuto il sì della Camera prima e del Senato poi. La legge di Bilancio, invece, deve ottenere il via libera della Camera.

Legge di Bilancio e Decreto Fiscale contengono entrambi alcuni provvedimenti riguardanti la scuola. Vediamo quali

DECRETO FISCALE (già legge)

Uscita da scuola minori di 14 anni

Secondo le nuove disposizioni, i genitori o i responsabili tutori o soggetti affidatari di minori di 14 anni, potranno autorizzare le scuole (incluse le paritarie), in considerazione dell’età, del grado di autonomia e dello specifico contesto a consentire l’uscita autonoma degli alunni dai locali scolastici al termine delle lezioni, esonerando da ogni responsabilità il personale scolastico.

Obbligo vaccinale

Con le nuove disposizioni si anticipa la procedura semplificata, che il decreto n. 73/2017, convertito in legge n. 119/2017, prevedeva a partire dal 2019/2020. Le scuole, pertanto, invieranno gli elenchi degli iscritti all’ASL che li restituirà con l’indicazioni di eventuali bambini/studenti non in regola con l’obbligo vaccinale.

Iscrizioni 2018/19, obbligo vaccinale: cosa fa la scuola e cosa i genitori

LEGGE DI BILANCIO  (ancora da approvare alla Camera)

Concorso DSGA

Sarà bandito entro la fine del 2018 un concorso per coprire i posti liberi DSGA. Vedi con quali titoli: Concorso DSGA: quali i titoli di accesso e la deroga per assistenti amministrativi – Concorso DSGA, ulteriori precisazioni per partecipazione assistenti amministrativi con 3 anni servizio

Sostituzione ATA

La legge di bilancio supera, a determinate condizioni, i divieti imposti per la nomina dei supplenti in caso di assenze brevi del personale amministrativo e tecnico.

Per le supplenze relative al summenzionato personale, la legge n. 190/2014 (articolo 1 comma 332) prevedeva:

  • il divieto assoluto di nomina riguardo agli assistenti tecnici;
  • il divieto di nomina, riguardo agli assistenti amministrativi, in scuole con tre unità in organico di diritto.

Con la nuova disposizione, sarà possibile procedere alla nomina degli assistenti sia amministravi che tecnici a decorrere dal trentesimo giorno di assenza del personale di ruolo.

Scuole belle

E’ previsto che l’acquisizione, da parte delle scuole, dei servizi di pulizia e degli altri servizi ausiliari, degli interventi di mantenimento del decoro e della funzionalità degli edifici scolastici proseguirà fino al 30 giugno 2019.

Ex LSU Palermo

Previsto un concorso, per titoli e colloquio, al fine di stabilizzare gli oltre 500 ex LSU, svolgenti funzioni di collaboratori scolastici.

Ex LSU assimilati ATA

I contratti di tale personale (772 unità) sono prorogati al 31/08/2018, al fine di evitare disfunzioni ed eventuali interruzioni del servizio nel corso del corrente anno scolastico.

La proroga, leggiamo nella relazione tecnica, si rende necessaria, in quanto dal 1° gennaio 2018 non sarà più possibile stipulare con la pubblica amministrazione nuovi contratti di collaborazione coordinata e continuativa, ai sensi dell’articola 5, comma 1, lettera a), del D.lgs. n. 75/2017, che ha modificato l’articolo 7, comma 5-bis, del D.lgs. n. 165/2001.

Sicurezza edifici

Istituito un fondo da 30 milioni, finalizzato al cofinanziamento di progetti degli enti locali per la messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana