Legge di Bilancio 2018, Anquap chiede assunzioni ATA e armonizzazione retributiva DSGA

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Anquap – Due specifici emendamenti per l’armonizzazione retributiva dei direttori dei servizi generali e amministrativi delle istituzioni scolastiche ed educative e l’autorizzazione all’assunzione a tempo indeterminato del personale ATA su tutti i posti vacanti e disponibili nell’organico di diritto.

È questa la richiesta di Anquap per la Legge di Bilancio 2018. L’Associazione Nazionale Quadri delle Amministrazioni Pubbliche aveva già proposto nel mese di ottobre di inserire una serie di provvedimenti in materia di istruzione. Una sollecitazione che non è rimasta inascoltata. “Nel disegno di legge – spiega Giorgio Germani, presidente di Anquap – sono presenti misure per l’istruzione che riguardano anche il personale amministrativo con riferimento alle supplenze brevi e saltuarie e al concorso per i Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi. Nel valutare come parzialmente positive le misure contenute nel testo, proponiamo due emendamenti specifici”.

Questo il testo degli emendamenti proposti:

Art. 53. “Dirigenti scolastici e Direttori dei servizi generali e amministrativi”.

Comma 2: “In ragione del maggior carico di lavoro e conseguenti aumenti di funzioni e responsabilità dei Direttori dei servizi generali e amministrativi, al fine della progressiva armonizzazione della retribuzione fondamentale a quella prevista per le altre figure direttive apicali – in particolare Direttori amministrativi di Accademie e Conservatori – del Comparto Istruzione e Ricerca, nel fondo da ripartire per l’attuazione dei contratti del personale delle amministrazioni statali, iscritto nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze, è istituita una apposita sezione con uno stanziamento di 12 milioni di euro per l’anno 2018, di 14 milioni per l’anno 2019 e di 32 milioni per dall’anno 2020 da destinare alla contrattazione collettiva nazionale in applicazione dell’art. 48, c. 1, primo periodo, del Decreto Legislativo 30 marzo 2001 n. 165”.

Art. 54-bis. “Assunzioni a tempo indeterminato del personale ATA”

“In ragione del maggior carico di lavoro determinato dalla Legge 107/2015, a partire dall’anno scolastico 2018/2019, sono autorizzate le assunzioni a tempo indeterminato di personale amministrativo tecnico ed ausiliario su tutti i posti vacanti e disponibili nell’organico di diritto, annualmente determinato dal Ministro dell’istruzione dell’università e della ricerca, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze ed il Ministro della semplificazione e della pubblica amministrazione”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione