Legge Aprea, il PD si difende dagli attacchi di Italia dei Valori: no a fondazioni e regionalizzazione

di
ipsef

red – Secondo Manuela Ghizzoni, capogruppo Pd in Commissione Istruzione : "una legge necessaria per l’autogoverno delle scuole che rafforza collegialità, libertà d’insegnamento, rapporto con le famiglie". E divende il Partito democratico dagli attacchi di IdV.

red – Secondo Manuela Ghizzoni, capogruppo Pd in Commissione Istruzione : "una legge necessaria per l’autogoverno delle scuole che rafforza collegialità, libertà d’insegnamento, rapporto con le famiglie". E divende il Partito democratico dagli attacchi di IdV.

L’On. Zazzera che ieri tacciava la legge Aprea come "una legge inutile, nata senza confronto con i rappresentanti della scuola, sindacati e associazioni. Una legge calata dall’alto e voluta da Pd-Pdl-Udc che comunque non esclude l’ingresso delle fondazioni e l’aziendalizzazione della scuola".

Alle accuse di IdV ha risposto Manuela Ghizzoni difendendo l’operato del suo partito. "Proprio grazie alla nostra azione parlamentare – ha dichiarato – non ci saranno le fondazioni, i privati non entreranno a manomettere il sistema scolastico, la libertà d’insegnamento è rafforzata, il principio di collegialità e la presenza delle famiglie viene garantito, così come non ci sarà la paventata regionalizzazione ma solo l’applicazione della Costituzione."

DDL Aprea. Alla Camera si discute rivoluzione organi collegiali, il PD mette dei paletti

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare