Legge 107/2015, Emiliano (PD): da riscrivere ex novo con docenti e sindacati

WhatsApp
Telegram

La Buona Scuola continua a dividere gli esponenti del PD, soprattutto in vista delle primarie per l’elezione del segretario, relativamente alle quali uno dei candidati è il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano.

Già lo scorso anno scolastico, in merito alla mobilità straordinaria, Emiliano era più volte intervenuto a sostegno dei docenti trasferiti al Nord dall’algoritmo ministeriale.

Adesso, il Governatore della Puglia interviene nuovamente sulla Scuola, nello specifico sulla Riforma introdotta dalla legge n. 107/2015.

Emiliano, come leggiamo su lanotiziagiornale.it, ha le idee ben chiare e parla non di correttivi ma di azzeramento: “Vorrei azzerare la Buona Scuola e riscrivere la riforma con i docenti e i sindacati”.

Emiliano, dunque, non parla di correttivi ma di azzeramento e riscrittura con la partecipazione degli addetti ai lavori e dei loro rappresentanti.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur