Legge 107 e attività motoria scuola primaria, M5S: un fallimento, servono docenti di educazione fisica

di redazione
ipsef

Comunicato M5S – “Il presidente Malagò  celebra la consistente partecipazione di istituti scolastici al progetto del Coni collegato alla Buona Scuola ma non si sofferma sulle ragioni di questo “successo”.

La motivazione è evidente: la Legge 107 è stata un fallimento anche sul fronte dell’attività motoria  e le scuole primarie stanno cercando ogni soluzione compensatoria, compreso il progetto “Sport di classe”, per rimediare ai vuoti causati dalla riforma Giannini. Quello che serve per dare una risposta a questo vulnus è una sola: approvare il nostro emendamento in Legge di bilancio che prevede l’istituzione del docente di educazione fisica di ruolo nella primaria.

Parte della copertura economica per queste assunzioni potrebbe essere garantita anche con fondi oggi utilizzati per il progetto “sport di classe” che ogni anno viene finanziato dal Coni e dal Miur. Al ministro dell’Istruzione diciamo di pensare meno a “convenzioni” da copertina e a meglio i soldi pubblici per il potenziamento dell’educazione motoria”.

Così i parlamentari M5S in commissione Cultura di Camera e Senato.

ROMA, 8 novembre 2016

Area Comunicazione M5S Camera

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare