Legge 104, parte il Monitoraggio del Ministero per stanare i “furbetti”

Stampa

Il Ministero ha appena emanato la Nota 943 con la quale avvia un monitoraggio finalizzato alla rilevazione dei permessi ex Legge 5 febbraio 1992 n. 104 (assistenza alle persone disabili). L’invio dei dati entro il 24 gennaio 2015.

Il Ministero ha appena emanato la Nota 943 con la quale avvia un monitoraggio finalizzato alla rilevazione dei permessi ex Legge 5 febbraio 1992 n. 104 (assistenza alle persone disabili). L’invio dei dati entro il 24 gennaio 2015.

Dalle parole ai fatti. Dopo l'attacco a testa bassa del Sottosegretario Faraone che ha dichiarato guerra ai furbetti che utilizzano la 104 per evitare la mobilità, arriva la nota per il monitoraggio.

Seguici anche su FaceBook. Lo fanno in 171mila

Il Ministero vul sapere i nominativi dei dipendenti cui sono accordati i permessi; i permessi fruiti dai dipendenti per assistenza a persona con handicap in situazione di gravità, il nominativo di quest'ultima; il rapporto di coniugio, il rapporto di maternità o paternità o il grado di parentela o affinità intercorrente tra ciascun dipendente che ha fruito dei permessi e la persona assistita; l'età del figlio per il quale madre o padre usufruisce dei permessi; il contingente complessivo di giorni e ore di permesso fruiti da ciascun lavoratore nel corso dell' anno precedente per ciascun mese, specificando, in particolare, le ore o frazionti di ore fruite per ciascuna giornata nel corso del mese di riferimento.

Scarica la nota

Faraone: 104 strumento di civiltà, non può essere utilizzato per evitare la mobilità. Giro di vite

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur