Legge 104/92, entro il 31 marzo comunicazione permessi fruiti dal personale. Ecco come

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La legge 104/92 (articolo 33 commi 2 e 3), com’è noto, prevede che il lavoratore dipendente pubblico o privato, disabile o che assiste parenti o affini disabili, ha diritto a fruire di tre giorni di permesso mensile.

La legge n. 183/2010 ha introdotto la banca dati “Rilevazione permessi ex legge 104/92”, ai fini di una misurazione quantitativa e qualitativa delle agevolazioni fruite dal personale delle amministrazioni pubbliche.

La Circolare della Finzione Pubblica n. 2/2011 ha illustrato quanto previsto dalla legge 183, fornendo chiarimenti anche in merito alle modalità di comunicazione dei dati.

OBBLIGHI DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

Le Amministrazioni Pubbliche hanno l’obbligo di comunicare i dati di seguito elencati:

  • i nominativi dei propri dipendenti cui sono accordati i permessi;
  • la tipologia di permesso fruita (permessi fruiti dal lavoratore per se stesso o per assistenza a terzi);
  • per i permessi fruiti per assistenza a terzi, il nominativo dell’assistito, l’eventuale rapporto di dipendenza da un’amministrazione pubblica e la denominazione della stessa, il comune di residenza dell’assistito nonchè il rapporto di parentela o affinità che intercorre tra ciascun dipendente che ha fruito dei permessi e la persona assistita;
  • per i permessi fruiti dal lavoratore padre o dalla lavoratrice madre, la specificazione dell’età maggiore o minore di tre anni del figlio;
  • il contingente complessivo di giorni e ore di permesso fruiti da ciascun lavoratore nel corso dell’anno precedente per ciascun mese, specificando, in particolare, le ore o frazioni di ore fruite per ciascuna giornata nel corso del mese di riferimento.

TEMPISTICA

La comunicazione, di cui sopra, deve avvenire  esclusivamente per via telematica, entro il 31 marzo di ogni anno.

La comunicazione è relativa ai permessi fruiti dai dipendenti nell’anno precedente e va effettuata anche nel caso in cui gli stessi non siano stati (dichiarazione negativa).

MODALITÀ COMUNICAZIONE

La comunicazione, come suddetto, deve avvenire in via telematica, tramite il sito “magellanopa.it“.

Legge n. 183/2010

Circolare n. 02/2011

Le Info sul portale della PA

Legge 104. 3 giorni di permesso per assistenza al familiare disabile, guida gratuita

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione