04 Agosto 2020 - Aggiornato alle 07:03

Lega e FI: dimissioni Azzolina, occorre nuovo ministro competente

Lo chiedono il deputato Rossano Sasso (Lega) e senatore Andrea Cangini (Forza Italia). Stamattina si è svolta la videoconferenza tra sindacati.

“Nominare l’ennesimo “esperto” che dica cosa fare al ministro Azzolina? No grazie. Occorre un ministro diverso, che conosca il mondo dell’istruzione e che sia in grado di decidere. Basta con suggeritori di un ministro che non sa prendere decisioni. Occorre invece un nuovo ministro che sappia cosa fare”, dichiara il deputato della Lega Rossano Sasso. “Siamo quindi d’accordo con i sindacati quando dicono che servono risorse, ma non quando parlano di commissario – continua Sasso -. Già al MIUR hanno moltiplicato sia le poltrone da Ministro, dividendo l’istruzione dall’università che quelle degli esperti ministeriali con nuove e fiammanti task force. Quanto ci deve costare la Azzolina? Non ci vuole un commissario speciale per capire che i precari vanno stabilizzati, i computer vanno acquistati per tutti gli alunni e le scuole vanno ristrutturate ed adeguate alle nuove esigenze. Questo è quello che ci chiedono le famiglie ed i lavoratori”.

Sulla stessa linea Cangini: “Lacune, mancanze, inefficacia, grave ritardo, confusione più totale, assenza di un piano, rifiuto a confrontarsi, forte preoccupazione, continuo cambio di posizioni… Sono alcuni dei giudizi che i cinque sindacati della Scuola più rappresentativi hanno espresso oggi nei confronti del ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina. Dopo aver ignorato analoghi appelli delle associazioni dei genitori e dei rappresentanti delle scuole paritarie , il Pd, con Marcucci, è stato costretto a battere un colpo. Troppo poco, data l’importanza della posta in palio. Se non se la sentono di chiedere le dimissioni del ministro grillino, che almeno ritirino il loro viceministro Anna Ascani. In caso contrario si renderanno corresponsabili dello sfascio annunciato della pubblica istruzione italiana”. Lo ha scritto su Facebook il senatore Andrea Cangini, capogruppo di Forza Italia in commissione Istruzione.

Ritorno a scuola. Il 14 settembre il riavvio in sicurezza, previsti nuovi spazi alternativi. Segui i corsi di Eurosofia sugli adeguamenti necessari