Le strutture sportive scolastiche e i campi polivalenti: un esempio di regolamentazione del suo utilizzo

WhatsApp
Telegram

Le strutture sportive scolastiche sono pensate, progettate, realizzate e utilizzate per aumentare i livelli di partecipazione degli studenti alle attività sportive e fornire strutture per la comunità più ampia. La gestione e, ove possibile, lo sviluppo degli impianti sportivi scolastici costituisce un’area specialistica all’interno della funzione di gestione delle istituzioni scolastiche e generalmente, quando la struttura non appartiene alla scuola, copre le aree della pianificazione della manutenzione ordinaria e della gestione del suo utilizzo didattico in orario scolastico o per attività extracurriculari inserite nel PTOF.

Le scuole devono accentuare l’attenzione allo sport e impegnarsi per fornire strutture sportive di qualità

Ma perché lo sport deve essere implementato e perché lo sport ha bisogni di impianti sportivi polivalenti piuttosto che di poco efficaci “!cortili” trasformati in luoghi dove svolgere lezioni di attività fisica? Che si tratti di forma fisica, mente sana o atteggiamento positivo, lo sport, è naturale che non sia così, aiuta gli studenti, di qualsiasi età e qualsivoglia grado dell’istruzione frequentino, con molteplici vantaggi. Le ricerche scientifiche, e i risultati dell’azione nelle scuole, suggeriscono che gli studenti che si impegnano nello sport come elemento cruciale della loro routine (quindi, oltre la scuola, naturalmente)  ottengono risultati migliori anche a livello scolastico e, più in là, anche universitario. Lo sport assicura la buona salute fisica, ma anche quella mentale per non parlare della cosiddetta crescita emotiva dei bambini e dei ragazzi. Le scuole devono accentuare l’attenzione allo sport e impegnarsi per fornire strutture sportive di qualità (proprie o in gestione di quelle comunali o provinciali), così da contribuire a definire, in ciascun allievo, competenze di vita maggiormente significative. Lo sport e l’attività fisica devono rappresentare per ciascun allievo una parte indispensabile dell’istruzione scolastica dal momento che gettano le basi solide finalizzato a garantire e promuovere uno stile di vita sano, sin da giovanissimi.

I benefici delle strutture sportine

I principali motivi per cui tutte le scuole dovrebbero impegnarsi per creare e utilizzare  strutture sportive e le motivazioni per le quali è necessario dedicarsi allo sport sono molteplici. E bisogna leggerli e comprenderli per evidenziare come essi premiano gli studenti con risultati, talvolta, sorprendenti. Li distinguiamo in:

  • Benefici mentali
  • Benefici fisici
  • Benefici relazionali e comportamentali.

Benefici mentali

  • maggiore creatività e una migliore capacità di memoria: Chi fa sport permette un migliore flusso di sangue al cervello che, naturalmente, aiuta a costruire una migliore connessione tra i vari nervi e il cervello. In sintesi, è possibile affermare, senza smentita, che quando gli studenti praticano dello sport, qualunque sport, acquisiscono una maggiore creatività e una migliore capacità di memoria.
  • gli sport organizzati, sono noti anche per migliorare le capacità motorie: per capacità motorie si intende la capacità del corpo di controllare i diversi movimenti fisici e, tra questi, l’equilibrio, la camminata, la stessa corsa, in particolare. Gli sport, in modo specifico, gli sport organizzati, migliorano le capacità motorie.
  • antistress per restituire forza e coraggio: cosa capita ai nostri alunni? A seguito dei numerosi compiti, della frequenza delle lezioni e a seguito un programma di studio serrato (specie in prossimità della fine del quadrimestre o dell’anno scolastico), gli studenti vivono un momento di stress, anche se inconsapevolmente. Anche se è forte il sostegno e l’incoraggiamento da parte dei familiari e degli amici, la partecipazione allo sport ha la capacità di operare come un rapido antistress. Dona leggerezza alla mente e trattiene l’energia restituendo agli studenti la forza e il coraggio, la determinazione e la sicurezza, per affrontare qualsiasi sfida!
  • azioni riflesse: Le reazioni involontarie, definite anche azioni riflesse, migliorano, notevolmente e visibilmente, con l’attività sportiva.

Benefici relazionali e comportamentali.

  • importanza della fiducia e del lavoro di squadra: lo sport fa conoscere e comprendere pienamente ai nostri alunni, ai bambini e ai ragazzi l’importanza della fiducia e del lavoro di squadra. Infatti, i nostri alunni imparano ad aiutarsi e a incoraggiarsi.
  • autocontrollo, disciplina, responsabilità: Le strutture organizzate, le regole ei regolamenti associati a qualsiasi sport inducono discepolato, responsabilità e autocontrollo nei partecipanti.
  • lo spirito sportivo è uno dei migliori vantaggi offerti dallo sport: inutile ricordare come lo spirito sportivo sia, intrinsecamente, uno dei migliori vantaggi offerti dallo sport. L’educazione fisica, infatti, fa sì che i bambini, i ragazzi, i nostri alunni accettino positivamente i fallimenti, talvolta numerose della vita. Imparano, praticando sport, infatti, ad affrontare la delusione e a non cadere preda dell’ansia o della depressione in nessun momento della vita.
  • maggiore fiducia in sé: lo sport incoraggia la perseveranza e la pratica. Gli studenti possono scoprire i propri talenti e le proprie capacità partecipando allo sport, il che porta ad una maggiore fiducia in se stessi.
  • prendere decisioni rapide e sagge: sono numerosi gli studi scientifici che sottolineano come gli sportivi abbiano migliori capacità decisionali degli alunni che, invece, non praticano sport. La necessità di prendere decisioni rapide e sagge sotto pressione è un altro aspetto rilevante che si modifica in un’abitudine quando si segue una regolare compartecipazione sportiva.
  • abilità di costruzione della carriera che si riveleranno utili: ancora più importante, lo sport induce nei bambini abilità di costruzione della carriera che si riveleranno utili negli anni futuri quando cresceranno e si uniranno alla forza lavoro.

Benefici fisici

  • protezione dalle malattie croniche: l’educazione fisica permette agli studenti di rimanere attivi; modalità che li sta salvando dalle malattie croniche legate allo stile di vita. E tra queste malattie il diabete, l’obesità, la cattiva circolazione sanguigna.
  • lo sport rappresenta il miglior allenamento fisico per il corpo: lo sport rappresenta il miglior allenamento fisico per il corpo. Rafforzando le ossa, tonificando i muscoli e infondendo flessibilità, lo sport è sicuramente il modo più semplice ma efficace per mantenere i bambini in forma e in salute.
  • l’attività fisica porta a un sistema immunitario migliore: ricerche scientifici e studi medici hanno dimostrato che l’attività fisica va verso un sistema immunitario migliore.

La regolamentazione dei campi polisportivi

Allora perché non dare lo stesso vantaggio a tutti i ragazzi, a tutti i bambini, a tutti i figli delle nostre famiglie: serve coinvolgere tutte le scuole e tutti gli alunni in un programma sportivo più serrato a livello scolastico. E serve anche regolamentare l’utilizzo dei campi polisportivi. Alleghiamo un eccellente esempio di regolamentazione, quello dell’Istituto Comprensivo Como Rebbio diretto dal dirigente scolastico reggente Prof.ssa Silvana Campisano che auspichiamo sia replicabile e sia da esempio.

Regolamento-Campo-Polifunzionale

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri