Le scuole paritarie puntano nel 2021 al riconoscimento del costo standard

Stampa

“E’ indispensabile ricordare, quanto è stato portato avanti dalla Confapi, Sezione scuole Paritarie della Campania, che fa parte delle 70 Associazioni che si sono impegnate in questi mesi rispetto ai temi della famiglia e della scuola. Un anno veramente difficile ed impegnativo che sta per svolgere al termine, ma che ha visto una fitta rete umana che per 306 giorni, ha manifestato e combattuto sul web, in radio, in televisione ma anche per strada, rispettando sempre e comunque tutte le linee guida del Governo per fronteggiare la pandemia del Covid. Perché il diritto all’istruzione va di pari passo con il diritto alla salute, indicato per entrambe dalla nostra Costituzione.”

E’ quanto sostiene il Presidente, Valentina Ercolino, che in rappresentanza di tutti i gestori delle scuole paritarie iscritte alla Confapi, non può che ringraziare, le forze politiche, di destra e di sinistra, impegnate in queste ore in Parlamento per la Legge di Bilancio, invocando sempre il buon senso e la grande trasversalità politica per le richieste trasmesse in favore ed in aiuto delle
scuole paritarie, ed il Parlamento per lo spiraglio di apertura con i 70 milioni stanziati per i disabili delle scuole paritarie, un gesto foriero di altre iniziative che portano lustro alla categoria riconoscendola alla pari delle scuole statali, perché anch’essa di pubblico servizio. Ringrazia anche l’impegno della Confederazione Nazionale con il dott. Maurizio Casasco, che ha perorato la causa delle paritarie con i suoi rappresentanti al Governo.

La Sezione Confapi scuole paritarie della Campania, non può che augurare il meglio che verrà alla categoria, ai bambini, ai ragazzi, alle famiglie e a tutti coloro che operano all’interno della scuola. Infine il Presidente Ercolino, auspica per il 2021, il riconoscimento del COSTO STANDARD, che attua in definitiva la Legge 62/2000, diventando “la vera libertà di scelta educativa” sperata da tante famiglie, conclude che non può non sostenere il cammino dell’ amica Suor Anna Monia Alfieri per realizzare i progetti che da qui ad ora cambieranno lo scenario del nostro Paese portandolo ad essere sempre più Europeo.

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio