Gestione quarantena a scuola, domani confronto in Commissione Salute: le Regioni valutano nuova proposta

WhatsApp
Telegram

Si avvicina il rientro a scuola, previsto nelle diverse regioni tra il 7 e il 10 gennaio, e si torna a discutere di didattica a distanza. Una fronte quasi unanime riguardo le nuove regole per la quarantena ipotizzate dalle Regioni.

Fino ad oggi l’ipotesi più accreditata è che vengano approvate nuove norme in tema di quarantena per le scuole elementari e per la prima media, sulla scia di quelle già vigenti per le classi di grado più alto, come chiesto dalle Regioni al governo.

A far discutere sono state soprattutto le regole per scuola primaria e per la scuola media. Con due casi Covid in classe ipotesi Dad solo per non vaccinati. L’idea era quella di prevedere un periodo di auto-sorveglianza di cinque giorni, con tampone a dieci giorni, per gli immunizzati o i guariti dal Covid-19 da non più di tre mesi. I non vaccinati entrerebbero invece in quarantena per dieci giorni, con conseguente attività didattica a distanza. Se il numero di contagi in una classe salisse a tre, sarebbe la Asl competente per territorio a valutare provvedimenti come la sospensione delle lezioni in presenza per tutti gli studenti.

Le polemiche, però, non sono mancate: politica e sindacati hanno fatto fronte comune per dire no alla distinzione.

Gestione quarantene, la nuova ipotesi delle Regioni

Secondo quanto raccolto, gli enti locali sarebbero al lavoro per una nuova proposta da avanzare al Governo in merito alle quarantene nelle scuole elementari e in prima media: l’intenzione è quella di eliminare la distinzione tra vaccinati e non, nel caso di più contagi in una classe.

Il nuovo punto di confronto dovrebbe riguardare la definizione di un numero minimo di contagi in classe, che permetta indistintamente a tutti gli alunni di andare in Dad. Le Regioni starebbero ragionando su una possibile distinzione tra le diverse scuole, infanzia, primaria e secondaria, e su differenti soglie relative al numero di casi che farebbero scattare una quarantena per l’intera classe. Numeri che sarebbero contenuti nella scuola dell’infanzia, per crescere fino a un numero minimo di 3-5 casi per le medie e superiori.

Domani è prevista una riunione della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni proprio per discutere queste ipotesi e proposte e non è escluso che si possa tenere, nel pomeriggio, una riunione dei governatori.

Dad solo per non vaccinati, rifiuto e indignazione da sindacati e politica. Regioni al lavoro per nuova proposta: verso eliminazione distinzione

WhatsApp
Telegram

Eurosofia ti offre il suo supporto per la Preparazione ai Concorsi scuola ed aumentare il punteggio per le graduatorie GPS