Le prove della non fattibilità del Concorso Straordinario. Lettera

WhatsApp
Telegram
ex

Inviata da Francesco Di Santo – Problema: anche le università sono chiuse e lo saranno sino alla fine dell’emergenza. Mettiamo, nelle più rosee previsioni, che l’emergenza finisca a maggio e che da li riaprono tutte le scuole.

Mettiamo pure che la ministra tra maggio e giugno veramente riesca a pubblicare il bando del concorso straordinario.

Domanda: dal momento che tutte le università e AFAM saranno impegnati da li, e nei mesi successivi, a recuperare tutti gli esami non svolti in questo lasso di tempo con tutte le sessioni previste, anche perché si suppone che prioritariamente bisognerà dare risposte ai giovani iscritti per evitargli di fargli slittare lauree ed esami all’anno successivo (con conseguente accatastamento di procedure, cosa insostenibile per il sistema), mi può spiegare, la signorina Azzolina, come caspita sarà possibile mai organizzare prove concorsuali a Luglio 2020 per uno straordinario da (potenziali) 100.000 partecipanti? Quali commissari potrà trovare mai disponibili per quella data? Quali strutture saranno in grado di sostenere una tale procedura?

Non è più conveniente, semplice, veloce, fattibile e realistico stilare immediatamente una graduatoria di merito regionale per titoli e servizi per i  180X3 da cui scorrere i ruoli a partire dal 2020/21 per far conseguire ai docenti che man mano rientrano nei posti disponibili un percorso abilitante formativo contestualmente all’anno di prova???

Infine: siamo veramente sicuri che acquisire un PAF con 7 esami scritti ed orali + esame di stato finale da superare sia una sanatoria rispetto al superamento di 60 quesiti a risposta multipla???

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO