Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Le potenzialità della LIM: i quiz interattivi

Stampa

Si è già parlato di come, nella scuola moderna, l’introduzione in classe della LIM sia solo il primo passo verso una didattica 2.0 (in cui la tecnologia e i suoi strumenti diventino ambiente normale di lavoro: una didattica basata sul learning by doing e sul cooperative learning).

Affinchè si sfruttino tutte le potenzialità di questo strumento, serve infatti che il docente abbia delle competenze in ambito digitale: media & information literacy, ad esempio, ovvero la capacità di decodificare testi multimediali che prevedono l’uso interattivo della comunicazione audiovisiva o la competenza per utilizzare e comunicare informazioni in ambito tecnologico.

Lo sviluppo cognitivo nei giochi interattivi

Le competenze del docente digitale sono indispensabili anche per progettare e proporre in classe giochi didattici che utilizzino le potenzialità della LIM.

Giochi interattivi a cui, secondo Antinucci (direttore della sezione “Processi cognitivi e nuove tecnologie” dell’Istituto di Psicologia del CNR di Roma), i giovani si rapportano secondo 3 variabili – che corrispondono ai diversi livelli di sviluppo cognitivo evidenziati da Piaget:

  • livello psicomotorio (velocità, tempi di reazione nel gioco, percezione delle informazioni);
  • livello di simulazione (il gioco per insight, ovvero la capacità di viverlo con un approccio intuitivo, percependo il contesto del gioco come verosimile);
  • livello rappresentativo (la capacità di metaforizzare il gioco, rendendolo simbolico della realtà).

Quiz, smartphone e app

I giochi interattivi diventano dunque un metodo per far imparare agli alunni in maniera senso-motoria, cioè utilizzando non solo il pensiero teorico/teoretico, ma anche quello pragmatico.

Il tutto, rimanendo nell’ambito collettivo, ovvero quello della classe, che diventa una comunità di apprendimento.

A tal fine, esistono diversi software sul mercato, per creare quiz interattivi gratuiti da somministrare agli studenti attraverso la LIM: alcuni di essi offrono ottimi esempi di mixed reality (un insieme di testo e immagini), da cui l’insegnante può trarre diversi spunti per una lezione creativa.

Altri si basano anche sulla risposta in tempo reale: mentre sulla LIM viene proiettata la domanda a risposta chiusa, gli studenti potranno rispondere, scegliendo tra le diverse opzioni, direttamente dal loro smartphone, tramite un’app.

Ciò permette al docente di avere subito i risultati in tempo reale, anche in maniera aggregata (in forma di grafico).

Questo è importante per avere un feedback immediato sul livello di preparazione della classe riguardo all’argomento oggetto del quiz, ma anche per dare un riferimento agli studenti riguardo la propria auto-valutazione.

Quiz a squadre

Qualora si preferisca evitare l’uso di app e smartphone, è sempre possibile strutturare un quiz interattivo in maniera “manuale”.

Al docente basterà dividere la classe in due gruppi, individuando per ognuno un capogruppo.

L’insegnante farà la stessa domanda a due studenti alla volta: uno di una squadra e uno dell’altra.

In questa fase, è importante che i compagni, dal banco, non suggeriscano: pena, una penalità per l’intera squadra.

Chi dei due “concorrenti” suona prima il campanello ha diritto a rispondere: se la sua risposta è sbagliata, tocca all’avversario provare a dare quella giusta.

Il punto andrà alla squadra che per prima darà la risposta corretta.

In ogni caso, la risposta andrà scritta sulla LIM, per verificarne la correttezza e permettere al software di andare avanti con le domande.

Vince la squadra che, tra le due, ha dato più risposte corrette.

Quando usare i quiz

È consigliabile adottare lo strumento dei quiz interattivi come “ripasso collettivo” prima della verifica (individuale) vera e propria.

In questo modo, la componente ludica dello studio aiuterà a imprimere meglio i concetti nella mente degli studenti, e la sua natura interattiva e competitiva a sviluppare la loro velocità nel rispondere ed elaborare concetti.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!