Le metodologie didattiche, quattro macro aree di suddivisione: dal problem solving all’investigazione. Con 32 articoli per approfondire

WhatsApp
Telegram

Le metodologie didattiche sono l’insieme di strategie e tecniche utilizzate dai docenti per insegnare ai loro studenti. Esse possono variare in base a diversi fattori, come l’età degli studenti, il contenuto della materia, la disponibilità di tecnologie e risorse didattiche, e le preferenze personali del docente. Tuttavia, ci sono alcune metodologie didattiche che sono ampiamente riconosciute come efficaci e che possono essere utilizzate con successo in molti contesti di insegnamento.

Ecco alcune di queste metodologie:

  1. L’insegnamento basato su problemi (PBL) è un metodo che coinvolge gli studenti in attività di risoluzione di problemi reali o simulati. In questo modo, gli studenti possono applicare concetti e principi appresi in modo più significativo e sviluppare le loro abilità di pensiero critico e creativo.
  2. L’apprendimento basato su progetti (PBL) è simile al PBL, ma richiede agli studenti di creare un progetto concreto, come un modello o una presentazione, utilizzando le conoscenze acquisite. Questo metodo incoraggia l’indipendenza e la responsabilità degli studenti e promuove l’apprendimento significativo.
  3. L’insegnamento basato sulla cooperazione (CBS) è un metodo che coinvolge gli studenti in attività di lavoro di gruppo, dove devono collaborare per raggiungere un obiettivo comune. Questo metodo promuove l’apprendimento sociale e la responsabilità individuale e aiuta gli studenti a sviluppare le loro abilità di comunicazione e lavoro di squadra.
  4. L’insegnamento basato sull’esperienza (EBL) si basa sull’idea che gli studenti imparino meglio attraverso l’esperienza diretta. In questo metodo, il docente guida gli studenti attraverso attività pratiche e di esplorazione, incoraggiando la riflessione e il pensiero critico.
  5. L’insegnamento basato sull’investigazione (IBL) coinvolge gli studenti in attività di ricerca e indagine indipendente, dove devono formulare ipotesi, raccogliere dati e analizzare i risultati. Questo metodo promuove l’apprendimento autodiretto e aiuta gli studenti a sviluppare le loro abilità di pensiero scientifico.

Le metodologie didattiche sono un importante strumento per gli insegnanti per rendere l’apprendimento più efficace e  in certi casi anche più accattivante.

In una serie di articoli pubblicati negli anni dalla nostra redazione, fornisce un buon quadro di quello che è il panorama delle metodologie didattiche applicabili a scuola

Eccoli

L’Escape Room come metodologia didattica: dai percorsi virtuali alla casa nel bosco. INTERVISTA ad Anna Rita Vizzari

Insegnare ad argomentare e dibattere (Debate) alla Primaria? Si può fare: “Parole per … punti di vista”, un esempio di UDA da scaricare

Permettere agli allievi di fissare da soli o a gruppi i loro obiettivi di apprendimento aiuta e migliora l’apprendimento – un passo nell’edu-didattica

Lavoro di squadra e piano di lezione principale che utilizza i puzzle Tangram. Con UDA per la primaria

Cooperative learning in classi inclusive: cos’è, strategie e suggerimenti utili

Lo Scaffold e le impalcature didattiche per migliorare l’apprendimento: dal rapporto 1:1 all’inclusione nel gruppo classe

“Di nuovo insieme”, una UdA con peer-Tutoring tra gli studenti della Primaria

“Se le federe potessero parlare”, basata sulla metodologia dell’apprendimento intervallato per stimolare creatività e pensiero divergente

Come posso facilitare il brainstorming in classe? In un’UDA un modello per la Primaria

“Insegnanti-educatori coinvolgenti, interessanti, portatori di modelli di bellezza”, ecco la metodologia della bellezza. Ne parliamo con il professor Dallari

Alternativa alla lezione frontale? Cos’è la “situazione-stimolo”. Valutare i progressi non gli errori. Ne parliamo con Daniele Novara

Il blended learning, insegnare in presenza ed online: scarica modello di unità di apprendimento

Modello didattico DADA e DADA-Logica: quanto è importante l’ambiente di apprendimento? [INTERVISTA]

L’approccio pedagogico alle neuroscienze di Dahaene e i “pensieri ipotetici” di un insegnante qualunque: un incontro, scontro e confronto

“L’edu-didattica”, cos’è. Torniamo a fare solo i docenti! Alcuni suggerimenti

Innovazione e tradizione didattica, possono convivere: no alla pedagogia sottrattiva, sì a quella additiva

Le avanguardie educative: il «Dentro/fuori la scuola – Service Learning»

Il Plan-do-check-act: l’applicazione di un modello gestionale al campo della scuola

Il Co-Teaching: tipologie e occasioni d’uso

Il Reciprocal Teaching: da alunno a docente, nei lavori di apprendimento reciproco

Percorsi personalizzati e individualizzati e didattica attiva

L’apprendimento basato per indagine: un macro-contenitore di diverse metodologie

Tutoraggio tra alunni, Role Taking: adottare la prospettiva dell’altro nel Peer Learning

Apprendimento di gruppo, osservazione partecipante e non partecipante: quale adottare a seconda degli scopi

Universal Design for Learning: i princìpi dello Universal Design dell’edilizia applicati all’insegnamento

Visual Storytelling: imparare per immagini

Videogiochi e apprendimento: giocare imparando, imparare giocando

Strategie didattiche: imitative, di ricerca, creative e attive

Apprendimento multisensoriale creativo. Cos’è

Mastery Learning e shaping: la conoscenza in pillole e il modellaggio del discente

In-basket & Incident progress: metodi “dei casi” per sviluppare abilità di problem solving

La didattica che non conoscevi, cos’è il Project-based learning

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro