Le mascherine FFP2 tardano ad arrivare e le chirurgiche sono inutilizzate: le scuole denunciano

WhatsApp
Telegram

La questione mascherine a scuola tiene ancora banco: in molti istituti si attendono le mascherine Ffp2 del Ministero, quelle riservate ai docenti di scuola dell’infanzia e a tutti i casi negli altri ordini di scuola in cui gli alunni con patologie non possono utilizzare il dispositivo di protezione. Ma nel frattempo le mascherine chirurgiche sono finite accantonate, il più delle volte perché inutilizzabili.

Lo raccontano alcune scuole al quotidiano Il Tempo. Le mascherine chirurgiche “spesso di qualità scadente, neanche il tempo di aprirle che si rompono. Sono come fazzoletti“, dicono molti dirigenti scolastici, che raccontano come, vista la quantità esagerata, hanno chiesto di farsene inviare delle altre e quelle depositate in cantina provare a donarle a famiglie o a centri medici. Almeno quelle riconosciute di una qualità accettabile.

Infatti, come dicevamo in precedenza, di tutte queste rimanenze di mascherine chirurgiche in molti casi si tratta, denunciano i presisi, di dispostivi di qualità scadente e con problemi come gli elastici stretti o odori del tessuto che rendono inutilizzabili i dispositivi di protezione.

Sulle mascherine Ffp2, anche quelle che le scuole possono acquistare dalla farmacia per l’autosorveglianza garantiscono tempi di attesa lunghi in molti casi, andando a complicare il quadro già non semplice di questi istituti.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli