Le “Indicazioni generali di condotta del personale” Amministrativo e Non Amministrativo: un esempio di documento illustrativo

WhatsApp
Telegram

Nel rispetto dei principi enunciati nel codice di comportamento dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni e secondo quanto stabilito dall’art.2 del suddetto codice, ai sensi dell’art. 54 comma 5 del D.Lgs. nr. 165 del 30/03/2001 a seguire alcune disposizioni in merito al comportamento del personale Amministrativo e Ausiliario.

Il personale amministrativo, in primis, si comporta in modo tale da favorire l’instaurazione di rapporti collaborativi tra tutti i soggetti sensibili che operano nell’Istituto inclusi i colleghi e i docenti, oltre al personale esterno all’Amministrazione Scolastica comunque operante nella scuola.

Le indicazioni generali di condotta del personale Amministrativo

In tale contesto – si legge nelle “Indicazioni generali di condotta del personale” dell’Istituto Statale Superiore “Isaac Newton” di Varese” diretto con grande eccezionale capacità dirigenziale dal Dirigente Scolastico Prof. Daniele Marzagalli – tenuto conto dell’esigenza di garantire la migliore qualità del servizio, devono in particolare:

  • Rispettare l’orario di lavoro
  • Comunicare all’Amministrazione la propria residenza e dimora, ove non coincidenti, ed ogni successivo mutamento delle stesse
  • In caso di malattia sono tenuti a dare tempestivo avviso all’ufficio segreteria
  • Durante l’orario di lavoro devono mantenere, nei rapporti interpersonali e con gli utenti, condotta uniformata non solo ai principi generali di correttezza ma, altresì, all’esigenza di coerenza con le specifiche finalità educative dell’intera comunità scolastica, astenendosi da comportamenti lesivi della dignità degli altri dipendenti, degli utenti e degli studenti;
  • Non attende ad occupazioni estranee al servizio, durante l’orario di lavoro;
  • Eseguire gli ordini inerenti all’esplicazione delle proprie funzioni o mansioni che gli sono impartiti dal DSGA e dal Dirigente Scolastico. Se ritiene che l’ordine sia palesemente illegittimo, il dipendente deve farne rimostranza a chi lo ha impartito dichiarandone le ragioni; se l’ordine è rinnovato ha il dovere di darvi esecuzione. Il dipendente non deve, comunque, eseguire l’ordine quando l’atto sia vietato dalla legge penale o costituisca illecito amministrativo;
  • Osserva le norme in materia di sicurezza e di ambiente di lavoro indossando il cartellino identificativo;
  • Tiene tutte le forme di documentazione previste in relazione al compito da svolgere;
  • Osserva le disposizioni per l’esecuzione e la disciplina del lavoro impartite dal DSGA e dal Dirigente Scolastico, rispetta il segreto d’ufficio nei casi e nei modi previsti dalle norme vigenti;
  • Non utilizza a fini privati le informazioni di cui disponga per ragioni d’ufficio;
  • Non utilizza a fini privati gli strumenti di lavoro;
  • Non utilizza il telefono cellulare se non per casi di estrema necessità;
  • È tenuto a farsi riconoscere e al telefono risponde con la denominazione dell’istituto e il proprio nome;
  • Cura il rapporto con il pubblico nel rispetto delle direttive impartite dal Dirigente Scolastico.

Personale addetto alla relazione con il pubblico

Il personale addetto alla relazione con il pubblico che si configura nell’attività di “sportello” – si legge nelle “Indicazioni generali di condotta del personale” dell’Istituto Statale Superiore “Isaac Newton” di Varese” – mantiene un comportamento improntato alla disponibilità e gentilezza. Il personale nello svolgimento di attività in relazione con il pubblico terrà in particolare considerazione:

  • il momento dell’accoglienza curandone le modalità di contatto personale, l’ambiente e prendendosi cura della propria persona;
  • il momento della comunicazione preoccupandosi, dell’orientamento della domanda, della verifica della comprensione reciproca delle informazioni, accordandosi su obbiettivi e tempi nel fornire la risposta, agli impegni assunti evadendone le rispettive richieste.

Personale non amministrativo

Il personale non amministrativo – si legge nelle “Indicazioni generali di condotta del personale” dell’Istituto Statale Superiore “Isaac Newton” di Varese” diretto dal Dirigente Scolastico Prof. Daniele Marzagalli un vero esempio di eccellenza nella dirigenza dello Stato Italiano – si comporta in modo tale da favorire l’instaurazione di rapporti collaborativi tra tutti i soggetti sensibili che operano nell’Istituto inclusi i colleghi, prestando supporto ai docenti e agli studenti nell’arco dell’intera giornata lavorativa. In tale contesto, tenuto conto dell’esigenza di garantire la migliore qualità del servizio, devono in particolare:

  • prestare servizio, salvo diverse disposizioni, nella postazione di competenza secondo le mansioni assegnate;
  • comunicare all’Amministrazione la propria residenza e dimora, ove non coincidenti, ed ogni successivo mutamento delle stesse;
  • In caso di malattia darne tempestivo avviso all’ufficio segreteria;
  • In ogni turno di lavoro devono accertare l’efficienza dei dispositivi di sicurezza, individuali e collettivi e la possibilità di utilizzarli con facilità;
  • Vigilare sugl’ingressi e le uscite dell’edificio secondo le disposizioni impartite dalla Dirigenza impedendo in particolare l’ingresso ad estranei;
  • rendersi facilmente reperibili e a disposizione degl’insegnanti e degli studenti per qualsiasi evenienza;
  • comunicare immediatamente all’ufficio competente, al Dirigente Scolastico o suo incaricato eventuale assenza di un insegnante vigilando sulla classe;
  • favorire l’interazione degli alunni in situazione di difficoltà con attività di accompagnamento, assistenza e interventi particolari coordinati con i docenti;
  • collaborare con i docenti alla vigilanza per la sicurezza e all’incolumità degli studenti, specialmente negl’intervalli, durante gli spostamenti dalle aule, durante le uscite per recarsi ai servizi o in altri locali nel rispetto della libertà e privacy individuale;
  • in caso di ritardo nei cambi del docente o momentanea assenza sorvegliano gli studenti;
  • evitano di parlare ad alta voce;
  • tengono i servizi igienici sempre decorosi, puliti e accessibili;
  • curano l’igiene dei locali assegnati;
  • per l’espletamento delle mansioni sono tenuti ad utilizzare esclusivamente quanto fornito dall’Istituto;
  • provvedono alla quotidiana pulizia degli spazi assegnati, degli oggetti, delle attrezzature e arredi secondo quanto specificato nelle disposizioni di mansionario;
  • non si allontanano dal posto di servizio, tranne che per motivi autorizzati dal DSGA o dal Dirigente Scolastico o per lo svolgimento delle mansioni specificatamente previste;
  • il personale che presta servizio di portineria e ai centralini è tenuto a controllare che nell’edificio entrino persone appartenenti alla popolazione scolastica o che necessitano di accesso agli sportelli o agli uffici di amministrazione fatta eccezione per il personale preventivamente autorizzato alle manutenzioni, all’uso delle aule speciali o per altri motivi di cui risulti la comunicazione; inoltre prende visione del calendario delle riunioni e dell’uso previsto per le aule speciali tenendosi aggiornato circa l’effettuazione del servizio di controllo degli spazi;
  • ove accertino situazioni di disagio, pericolo o disorganizzazione ne danno tempestiva comunicazione al DSGA, al Dirigente Scolastico o suo sostituto incaricato;
  • segnalano l’eventuale rottura di suppellettili, sedie, banchi o arredi all’Ufficio Tecnico che ne darà disposizione per la sostituzione;
  • accolgono i genitori (o le persone delegate) e tutti gli utenti accompagnandoli solo, se necessario alle rispettive destinazioni
  • provvedono alla distribuzione di avvisi e circolari;
  • effettuano la rilevazione delle assenze e la raccolta delle giustificazioni cartacee;
  • è fatto obbligo ai collaboratori scolastici di prendere visione delle mappe di sfollamento dei locali, dei piani di emergenza, di controllare quotidianamente la praticabilità e l’efficienza delle vie di esodo;
  • la relazione con il pubblico deve essere improntata a disponibilità e gentilezza;
  • non può utilizzare il telefono cellulare durante l’orario di servizio ad unica eccezione per il periodo previsto per la pausa
  • non può utilizzare il telefono dell’Istituto per motivi personali, salvo in casi di estrema urgenza e previa comunicazione al DSGA o al Dirigente Scolastico;
  • indossa, se in dotazione, la divisa di servizio.

Indicazioni-condotta-del-personale-ATA

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato