Le gemelle “pazze” per la matematica si laureano lo stesso giorno entrambe con 110 e lode. La storia di Chiara e Laura: “I nostri insegnanti ci hanno sempre sostenuto”

WhatsApp
Telegram

Una vuole intraprendere la carriera di insegnante. L’altra vorrebbe lavorare in banca. Ma fino ad oggi hanno praticamente condiviso tutto, sin dal grembo materno, compresa la passione per la matematica, che le ha portate alla laurea nello stesso giorno con la stessa votazione.

La storia è raccontata dal Corriere della Sera e vede Chiara e Laura Venturini, gemelle di Bione in Valsabbia (Bs),che hanno condiviso fianco a fianco un percorso di studi che le ha portate a laurearsi nella magistrale in matematica presso l’università Cattolica di Brescia. Nello stesso giorno e con lo stesso voto: 110 e lode. Sostegno reciproco e un po’ di sana competizione hanno portate le due sorelle ad ottenere il massimo.

È stato bellissimo – confida Chiara -. È un supporto che ci siamo date in tutti questi anni. Gli esami li abbiamo sostenuti rigorosamente nello stesso appello. È come avere un compagno di corso sempre con te, che risponde a ogni tua domanda 24 ore su 24″.

Il fatto che entrambe potessimo pensare che l’altra fosse la migliore ci ha spronato ancora di più a dare il massimo“, aggiunge Laura.

È una passione nata sin da piccole, spiegano ancora al Corriere della Sera, anche grazie ai nostri insegnanti che ci hanno sempre sostenuto, oltre a manifestarci loro stessi dedizione per questa materia”.

Adesso però le loro strade professionali si separano: Laura ha presentato una tesi più teorica, di geometria, incentrata sul teorema di De Rham e sogna di fare l’insegnante. Mentre Chiara è più orientata ad applicare le conoscenze acquisite all’economia e alla finanza. La sua tesi affronta «L’approccio risk parity nella costruzione di un portafoglio» di investimento e andrà a lavorare in banca.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff