Le associazioni di turismo organizzato contro abusivismo nei viaggi d’istruzione: appello al Ministro Valditara

WhatsApp
Telegram

Le principali associazioni del turismo organizzato italiano, tra cui Fto, Fiavet, Aidit, Astoi, Assoviaggi e Maavi, hanno lanciato un appello congiunto al Ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara, denunciando la crescente diffusione di pratiche abusive nell’organizzazione dei viaggi d’istruzione.

Nella lettera, le associazioni esprimono preoccupazione per le dichiarazioni di alcuni docenti e dirigenti scolastici che, a loro dire, incoraggiano comportamenti non conformi alle normative vigenti, mettendo a rischio la sicurezza degli studenti. Si sottolinea l’importanza di contrastare questi fenomeni e di valorizzare il ruolo dei tour operator e delle agenzie di viaggio che operano nella legalità, garantendo diritti e tutele per i partecipanti, in particolare per i minori.

Un punto cruciale sollevato dalle associazioni riguarda la complessità delle procedure di aggiudicazione dei viaggi d’istruzione. Si chiede una semplificazione e revisione di questi processi, che porterebbe a una riduzione dei costi e della burocrazia, incentivando la realizzazione di un maggior numero di viaggi. Attualmente, infatti, molte scuole e famiglie sono costrette a rinunciare a causa delle difficoltà e dei tempi richiesti.

Le associazioni del turismo organizzato ribadiscono la loro disponibilità a collaborare con il Ministero per affrontare le sfide attuali, legate soprattutto ai costi dei viaggi d’istruzione, e per garantire che queste esperienze rimangano un’opportunità preziosa per la formazione dei giovani.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00