Lazio, ok a odg su certificato pediatrico dematerializzato

Stampa

La proposta accolta con un odg oggi nel consiglio regionale in modalità telematica. La giunta lo renda operativo al più presto

“Approvato l’ordine del giorno a mia prima firma per l’introduzione del certificato di malattia pediatrico dematerializzato, in analogia a quanto già fatto con la ricetta elettronica, introdotta nel Lazio con un nostro ordine del giorno e poi assunta a livello nazionale con un provvedimento della Protezione Civile”. Questo, in sintesi, il contenuto di un post su Fb di Roberta Lombardi, capogruppo M5S nel consiglio regionale del Lazio, a proposito di un ordine del giorno approvato durtante la seduta dell’assise regionale sulla pandemia covid 19 che oggi si svolge in modalità telematica.

“Il certificato di malattia pediatrico dematerializzato è uno strumento pensato per facilitare la vita dei genitori con figli piccoli da utilizzare per tutte le patologie diverse dal covid, che invece richiede l’adozione di un protocollo specifico, in modo da velocizzare i tempi per le certificazioni per il ritorno in classe dei bambini che si sono assentati per più di qualche giorno, con un collegamento diretto tra pediatri, medici di base e istituti scolastici nella trasmissione del certificato, con il pieno rispetto della privacy. Se le misure di contrasto e prevenzione della pandemia – prosegue Lombardi – ci costringono a dei tempi più lunghi per rispettare tutte le norme di sicurezza, allora abbiamo il dovere di velocizzare al massimo la macchina in tutti gli ambiti che ce lo consentono, con tutti gli strumenti possibili. E questo è uno di quelli. Mi auguro che la Giunta Zingaretti lo renda operativo al più presto”, conclude Lombardi.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia