Lavoratori fragili: prorogate le tutele su smart working e assenze. Decreto Riaperture convertito in legge

WhatsApp
Telegram

Il decreto Riaperture, dopo la sua approvazione definitiva, è stato pubblicato lo scorso 24 maggio in Gazzetta Ufficiale. Tra i provvedimenti previsti anche le misure di tutela per i lavoratori fragili, pur con scadenze diversificate.

All’articolo 10, proroga dei termini correlati alla pandemia di COVID-19, è stato aggiunto, infatti, il comma 1-bis che prevede fino al 30 giugno 2022 “l’assenza dal servizio equiparata al ricovero ospedaliero per i lavoratori fragili che non possono svolgere la prestazione in smart working. Si tratta di soggetti affetti da specifiche patologie croniche con scarso compenso clinico e con particolare connotazione di gravità, individuate nel Decreto del Ministero della Salute del 4 febbraio 2022”.

Il provvedimento stabilisce, come segnala la Flc Cgil in una scheda, “il diritto a svolgere la prestazione in modalità agile o l’eventuale adibizione ad altra mansione oppure lo svolgimento di attività di formazione anche da remoto. Solo laddove non sia possibile adeguare il lavoro a queste modalità, coloro che si trovino in condizione di fragilità secondo quanto sopra riportato, possono fruire di periodi di assenza per malattia con equiparazione al ricovero ospedaliero”.

Di fatto, si dà continuità ai benefici già previsti e rinnovati fino alla scadenza dell’emergenza sanitaria del 31 marzo 2022. Per quanto riguarda la sorveglianza sanitaria per i lavoratori del comparto pubblico, che nella scuola si attua attraverso il giudizio del medico competente, le disposizioni si applicano fino al 31 luglio 2022.

LEGGE

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur