Lavoratori fragili, al via un questionario dell’Iss: online fino al 15 ottobre

Stampa

Il Centro Nazionale Tecnologie Innovative in Sanità Pubblica (TISP) e il Centro Nazionale Malattie Rare (CNMR) dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) hanno elaborato un questionario finalizzato ad identificare quanto le tecnologie ad oggi disponibili siano state realmente accessibili e fruibili, nel corso dell’emergenza sanitaria dovuta al COVID-19, da parte delle “persone fragili”, dei loro familiari e caregiver.

Esiste oggi una vasta gamma di tecnologie al servizio della disabilità: dispositivi e strumenti che possono semplificare le azioni della vita di ogni giorno e favorire l’autonomia di chi è “fragile” – afferma Domenica Taruscio, Direttore del CNMR – di quelle persone cioè con disabilità, malattie rare o croniche che, più di altre, si sono viste costrette, in questo difficile periodo di isolamento domiciliare e di restrizioni, a riorganizzare le proprie attività in funzione di bisogni concreti e, oltretutto, a rinunciare a fondamentali servizi e prestazioni sanitarie o socio-sanitarie. Per questo, con il nostro sondaggio, puntiamo a identificare le tecnologie che hanno realmente aiutato queste persone, per potenziarle ma anche per evidenziarne le carenze, e quindi tutti quei bisogni e quelle necessità rimaste inevase perché non hanno trovano riscontro nell’attuale panorama delle tecnologie a disposizione”.

Il questionario prevede due sezioni:

– la prima include le domande indirizzate alla persona con fragilità e alla sua esperienza personale, e può essere compilata direttamente dall’interessato o, in caso di difficoltà, da un familiare, un caregiver o da un rappresentante di una Associazione;

– la seconda raccoglie le opinioni dell’eventuale familiare, caregiver o rappresentante di Associazione che ha supportato la persona fragile nella compilazione.

Il questionario è anonimo e compilabile online dal 1° settembre al 15 ottobre 2020.

Questo il link per partecipare all’indagine.

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur