Lavora da 40 anni e rischia di perdere Quota 100

Stampa

Piero De Meco, 62 anni, è uno dei tanti docenti che rischiano di non andare in pensione per i ritardi e le dimenticanze nella gestione delle pratiche di Quota 100.

Il docente lavora da 40 anni, ma il periodo di servizio non di ruolo svolto tra l”81 e l”83 è stato perso dall’INPS. Adesso ha rimandato tutti i documenti e spera in una risposta che ancora tarda ad arrivare.

La sua paura più grande, spiega nell’intervista raccolta da Repubblica, è che perda il treno della Quota 100, che potrebbe non essere confermata per i prossimi anni dal nuovo Governo.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!