Laurea in Pubblica Amministrazione, una petizione per fermarla

WhatsApp
Telegram

Il Ministro Giulia Bongiorno ha comunicato che a settembre 2020 dovrebbe essere avviato il percorso di laurea specifico per lavorare nella Pubblica Amministrazione, ribadendo quanto già espresso in occasione dell’approvazione della riforma.

La laurea triennale sarà necessaria per lavorare come dipendente. Per accedere a posti di funzionario sarà necessario completare il percorso di studi con la magistrale.

Dal 2020 laurea triennale per lavorare nella Pubblica Amministrazione

Alcune associazioni di studenti ritengono che questo nuovo percorso leda i diritti dei laureati di Scienze Politiche e Scienze della Pubblica Amministrazione come di tutti i laureati in Giurisprudenza, Economia e Sociologia, provenienti da un percorso abilitativo alla partecipazione ai concorsi per l’ingresso nella P.A.

E’ stata anche lanciata una Petizione Nazionale sulla piattaforma Change.org “Sostieni i tuoi diritti: Firma perché #LaTuaLaureaVale” con l’intento di sostenere l’affermazione dei Diritti di tali laureati.

Mercoledì 31 luglio, presso la Camera dei Deputati, le associazioni Alunni Scienze Politiche e Dimensione Forense hanno incontrato l’Onorevole Flora Frate (M5S).

Le associazioni hanno evidenziato le loro perplessità, ribadendo la necessità di un confronto con le parti sociali nell’ottica di un intervento di riforma che non penalizzi nessuno. Al termine di una lunga discussione, l’Onorevole Flora Frate ha ribadito la sua volontà di rappresentare le istanze delle associazioni in ambito ministeriale.

L’adesione è pervenuta anche dall’Associazione Nazionale Sociologi – Dipartimento Campania che ha contribuito alla discussione con un documento scritto.

 

WhatsApp
Telegram

TFA SOSTEGNO VIII CICLO: Scegli il corso di preparazione di Eurosofia a cura del Prof. Ciracì e dell’Avv. Walter Miceli che prepara a tutte le prove