L’attuale CSPI si congeda e scrive alla ministra Azzolina: “Priorità al personale scolastico per il vaccino”

Stampa

Al termine del suo mandato quinquennale, il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI) ha inviato alla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina una lettera nella quale, pur evidenziando le criticità che hanno caratterizzato questo particolare frangente, esprime l’augurio per una positiva ripresa delle lezioni in presenza.

Lettera alla ministra

Il CSPI, nella lettera, chiede alla ministra di attivare da parte dei soggetti competenti le seguenti misure sanitarie e organizzative:

  • potenziamento del sistema dei controlli sanitari, dei dispositivi di sicurezza, del tracciamento dei contagi mediante l’utilizzo di tamponi rapidi e di una corsia preferenziale per tutte le componenti scolastiche;
  • priorità anche per il personale scolastico nella campagna vaccinale;
  • potenziamento dei servizi e dei trasporti, coordinato a livello territoriale con l’orario di funzionamento delle scuole, nel rispetto delle decisioni delle autonomie scolastiche;
  • interventi di carattere amministrativo in grado di garantire l’applicazione degli aspetti ordinamentali e che pianifichino per tempo aspetti fondamentali dell’anno scolastico (“monte ore” obbligatori e requisiti per la validità dell’anno scolastico, esami di Stato, modalità e risorse per il “recupero” …).

Resoconto dell’attività

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione