L’attore Alessandro Siani: “Non amavo studiare, entravo a scuola solo quando ero stufo di marinare. Il mio primo spettacolo grazie al prof di religione”

WhatsApp
Telegram

“Da ragazzino ero già un comico nella mia classe, non quello che faceva le imitazioni dei professori e nemmeno il pagliaccio delle barzellette, ero un ragazzo che notava le contraddizioni che ci circondano e le trasformava in mini-monologhi”.

Lo racconta al Corriere della Sera l’attore Alessandro Siani, che spiega come in qualche modo fu grazie ad un suo insegnante che iniziò a concretizzare il proprio talento: “L’insegnante di religione mi propose di fare uno spettacolo per la scuola, mi disse che se facevo le prove di teatro me le scalavano dalle ore di studio. Accettai subito, anche perché io non amavo studiare, entravo a scuola solo quando mi ero proprio stufato di marinare“.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff