Lattanzio (M5S): depositati 13 emendamenti di maggioranza su decreto scuola

WhatsApp
Telegram

“Con il lavoro congiunto e condiviso da tutte le forze politiche di maggioranza nelle commissioni Cultura e Lavoro sul decreto Istruzione, lanciamo un segnale politico e culturale molto importante, non soltanto di coesione ma anche di volontà di passare a una fase politica più costruttiva. Senza per questo rinunciare, naturalmente, alle battaglie identitarie e alle specificità di ciascun partito o movimento”.

Così Paolo Lattanzio, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura alla Camera, a margine della conferenza stampa sul contributo parlamentare al decreto Istruzione, a cui hanno partecipato esponenti di tutte le forze politiche di Governo.

“Si tratta di una novità molto importante”, prosegue il deputato: “insieme abbiamo costruito un pacchetto di 13 emendamenti al decreto, cofirmati da tutte le forze. L’obiettivo è quello di mettere insieme la base di una visione unica del mondo dell’istruzione, dell’università e della ricerca, che affronta con serietà e lungimiranza i suoi problemi storici: penso alla lotta al precariato nella scuola, ma anche alla semplificazione delle procedure per gli acquisti fondamentali da parte di chi fa ricerca”.

“In queste settimane, dunque, è stata trovata una buona sintesi per migliorare la già ottima base del testo preparato dal Miur. Ora ci attende ulteriore lavoro nelle commissioni e poi in Aula, ma sono fiducioso che il risultato sarà molto positivo: un sistema di istruzione e di ricerca di qualità ed efficiente è nell’interesse del Paese e di ciascuno di noi”, conclude il deputato del MoVimento 5 Stelle.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur