L’attacco di Rusconi (ANP): “La chiamata diretta la chiediamo da 15 anni. La scuola non è un zoo, critiche sui banchi infondate”

Stampa

All’Andkronos interviene Mario Rusconi, presidente della sezione Lazio dell’Associazione Nazionale Presidi. Si parla di chiamata diretta, riapertura delle scuole e acquisto dei banchi singoli.

“Noi dell’Associazione nazionale presidi siamo favorevoli alla chiamata diretta dei docenti da parte dei  dirigenti scolastici attraverso bandi a livello regionale o  distrettuale, dai quali le scuole a livello di consorzio possano attingere insegnanti da inserire. Lo chiediamo da 15 anni. E’ una  vecchia ipotesi che per andare avanti necessita di modifiche di legge  consistenti, se il Parlamento vorrà”.

Secondo Rusconi “la scuola per i media è uno zoo. Le critiche ai banchi a rotelle sono infondate: sono più moderni, efficienti ed utili al rinnovamento della stessa didattica”.

“Sarà necessario un  investimento considerevole di risorse? Speriamo si aggiungano a quelle per il resto. Gli arredamenti attuali non sono più funzionali, prima  si faceva finta che lo fossero, adesso invece non si può più”, ha  aggiunto.

“I tre milioni di banchi – prosegue – permetteranno tra l’altro di avere un maggior numero di studenti in un’aula, oltre ad essere più  vantaggiosi. Speriamo arrivino per tempo e soprattutto che gli enti  locali trovino spazi esterni alternativi per le scuole che non hanno aule“, in vista della riapertura a settembre.

“La maggior parte dei  miei colleghi – rimarca – lavorerà tutto agosto. Ci auguriamo che la  stessa cosa avvenga oltre che al Ministero, soprattutto agli enti  locali che sono i primi responsabili della manutenzione degli edifici, della loro sistemazione e del reperimento di spazi esterni”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia