“Latino? Si, grazie!”

di Lalla
ipsef

Ufficio stampa e comunicazione AESPI – Roma, Il latino per un giorno è ritornato sul Campidoglio, Successo di pubblico e di critica del quarto convegno “Latino? Si grazie! ” promosso dall’AESPI in collaborazione con il CNADSI. Sono intervenuti on. Paola Frassinetti, On. Federico Rocca, on. Francesco Petrocchi, Il sottosegretario del MIUR prof.ssa Elena Ugolini, docenti e studiosi della nostra lingua madre.

Ufficio stampa e comunicazione AESPI – Roma, Il latino per un giorno è ritornato sul Campidoglio, Successo di pubblico e di critica del quarto convegno “Latino? Si grazie! ” promosso dall’AESPI in collaborazione con il CNADSI. Sono intervenuti on. Paola Frassinetti, On. Federico Rocca, on. Francesco Petrocchi, Il sottosegretario del MIUR prof.ssa Elena Ugolini, docenti e studiosi della nostra lingua madre.

Si è svolto mercoledì 14 marzo 2012 nella sala del Carroccio in Campidoglio a Roma, grazie alla sensibilità dell’on. Federico Rocca, l’annuale Convegno sulla validità ed attualità del latino organizzato dall’AESPI – Associazione Europea Scuola e Professionalità Insegnante e dal CNADSI – Comitato Nazionale Associazione e Difesa Scuola Italiana.

Quest’anno l’argomento, come si desume dal titolo “Latino, diritto e cittadinanza” , ha spaziato sui rapporti tra la cultura giuridica tramandataci attraverso le definizioni in latino e il concetto di cittadinanza le cui moderne espressioni hanno radice nelle istituzioni romane.

Ha aperto i lavori il Direttore scientifico del Corso- Convegno, prof. Giuseppe Manzoni di Chiosca, che ha parlato anche a nome del prof. Angelo Ruggiero, Presidente dell’Aespi, impossibilitato ad essere presente. Sono poi seguiti i saluti: dell’on. Paola Frassinetti, V. Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati; dell’on. Federico Rocca, delegato dal sindaco Alemanno; dell’on. Francesco Petrocchi, V.Presindente Vicario del Consiglio Provinciale di Roma e del prof. Enrico Orsi, Presidente del Cnadsi il quale simpaticamente si é rivolto ai convenuti direttamente in latino.

Il Convegno – che ha inteso essere anche un corso di aggiornamento per docenti – è stato presieduto dall’on. prof. Gaetano Rasi, Presidente E. della Fondazione Spirito e Renzo De Felice che ha patrocinato l’evento insieme con il Comune di Roma, la Provincia di Roma e il Libero Sindacato Scrittori.

Di fronte ad pubblico numeroso ed attento, composto da studenti, docenti e studiosi hanno tenuto le relazioni fondamentali: la prof.ssa Serena Manzin, docente di Diritto Amministrativo presso l’Università Cattolica di Roma ( “Il latino e il diritto”); il prof. Giulio Alfano, docente di Istituzioni di Filosofia della Politica presso l’Università Lateranense di Roma (“I fondamenti dell’ idea di cittadinanza nella cultura classica”) e il prof. Mauro Ronco, docente di Diritto Penale presso l’Università di Padova (“Il sapere pratico del diritto penale negli aforismi latini”).

Nella seconda parte del Convegno ha avuto luogo la premiazione dei vincitori del Ludus Hadriaticus 2011, ossia del gruppo di studenti di scuola media superiore che lo scorso anno avevano svolto le migliori composizioni in lingua latina. Si tratta di un certamen annuale organizzato dal prof. don Romano Nicolini che ha illustrato gli scopi dell’iniziativa.

I premi sono stati consegnati dalla prof.ssa Elena Ugolini, Sottosegretario per la Istruzione, Università e Ricerca la quale ha manifestato vivi complimenti per l’organizzazione e l’oggetto del Convegno.
Il Prof. Andrea Bottone, responsabile dell’organizzazione del Corso-Convegno, ha concluso il Corso-Convegno trattando il tema “Carenza del latino nella didattica del diritto e dell’educazione alla cittadinanza”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare