Latino alle medie, Serianni: “Idea di Bianchi è apprezzabile, il principio è giusto, non so quante scuole attiveranno i corsi”

WhatsApp
Telegram

L’idea di offrire l’opportunità alle scuole di introdurre, nell’ambito dell’autonomia di cui godono, l’insegnamento del latino anche alle medie lanciata dal ministro dell’Istruzione Bianchi, è “sicuramente apprezzabile, il principio è giusto”.

È il pensiero del linguista Luca Serianni, professore emerito di Storia della Lingua all’Università di Roma La Sapienza e accademico dei Lincei e della Crusca il quale parlando con l’AdnKronos osserva:

“È sicuramente una buona idea, rientra nel margine di autonomia che hanno le scuole. Se la norma entrerà in vigore non so quante saranno le scuole che attiveranno corsi di latino, saranno sicuramente una minoranza. Tuttavia, il principio è giusto, il latino è una materia significativa storicamente e culturalmente, in particolare per noi italiani. L’idea di proporre nel ventaglio delle offerte questa materia, mi sembra sicuramente apprezzabile. Benvenuto latino”, conclude il linguista.

Latino già alle scuole medie, Bianchi dice sì: “I collegi dei docenti possono deliberare. Sarebbe un’opportunità per gli studenti”

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur