L’approccio femminile alla scuola Conferenza online gratuita #womeninstem education edition

WhatsApp
Telegram

L’8 marzo alle 16:00 CampuStore inaugura il mese delle STEM con un webinar tenuto da donne straordinarie, professioniste attive e innovative del mondo della scuola.

In occasione della settimana del RosaDigitale e proprio nel giorno internazionale dedicato a celebrare le donne, CampuStore vi invita a ripensare alla scuola come primo luogo in cui si creano gli esempi positivi e le possibilità di autodeterminazione, oltre alle eccellenze in campi come innovazione didattica, tecnologia, scienze,robotica, e non solo.

L’evento è gratuito e puoi iscriverti in pochi secondi a questo link.

Attraverso due ore in cui verranno illustrati esempi didattici, osservazioni ed esperienze si tenterà di ragionare sui modi per coinvolgere maggiormente le studentesse nelle discipline STEM, sugli approcci, i divari, i vantaggi e gli svantaggi di adottare specifiche politiche di genere a scuola. Ciascunarelatrice proporrà un punto di vista personale e una chiave di lettura differente sul tema.

Un piccolo assaggio della conferenza online #womeninstem:

 

Ad aprire la danze è un enfant prodige ed è l’unica presenza non italiana. 35enne, ha fondato nel 2011 una startup
divenuta oggi un’azienda mondiale
littleBits.
Considerata uno dei
leader del movimento maker, Ayah Bdeir
è stata da poco nominata tra le
50 donne più influenti d’America.
E sogna un presente in cui bambine e bambini possano inventare il mondo in cui desiderano vivere.
Donatella Solda, Dirigente dell’Ufficio di Gabinetto del
Ministro dell’Istruzione
Laura Biancato dirigente scolastica attualmente
distaccata all’Ufficio VI DGEFID,

Innovazione Digitale del Ministero dell’Istruzione
ci illustrerà come “Guidare il cambiamento nella scuola del XXI secolo
Carla Gobbo, docente di matematica al liceo
scientifico, al grido di “
Un capitano c’è solo un capitano! Gestione al femminile della squadra come Team” parlerà di teambuilding e collaborazione al femminile
Paola Lisimberti, docente di lettere al liceo, si
concentrerà sulla sua esperienza con la robotica proponendoci la
riflessione: “
Girls do it better. Perché le ragazze sanno parlare con le macchine meglio dei maschi
Tullia Urschitz, docente di scienze nella scuola
secondaria di primo grado, si e ci chiederà: “
Matematica
e scienze sono cose da ragazze
?
Stefania Bassi, animatrice digitale, docente di scuola
primaria e sostenitrice del motto “
Yes, we STEAM!” ci presenterà esperienze ed idee pratiche concrete da sottoporre alle classi nel mese delle STEM.
Anna Mancuso proporrà il paradosso “Che
genere di STEM?
”, riflettendo su un mondo scientifico troppo spesso pensato e immaginato a misura di maschietti… come modificare questa
percezione a partire dalla scuola?
Fiorella Operto, tecnovisionaria, presidente e co-fondatrice di Scuola
di Robotica
, si focalizzerà su pericoli e fondamenti dei pregiudizi, proponendoci l’approfondimento “Donne e tecnologia:
non scoraggiare le bambine con gli stereotipi. Non sei portata per la matematica
”.
Paola Mattioli che insegna cinese e lavora principalmente nella scuola primaria ci racconterà la sua didattica fatta di inclusione e motivazione in modo ludico: “Il gioco serio: coinvolgere nell’apprendimento

 

Antonella Saponaro, docente alla scuola d’infanzia, ci illustrerà le sue osservazioni e percezioni sulle bambine, nate dal suo lavoro quotidiano
a scuola tra coding e tecnologia
.
Presenterà l’incontro Lisa Lanzarini,
che per
CampuStore si occupa di robotica educativa,
elettronica e approcci didattici innovativi. Ma soprattutto gioca
un sacco con i LEGO… Education!

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur