L’appello di un genitore: al Ministero dell’istruzione ci vuole continuità, resti Azzolina

Stampa

Inviato da Giorgio Fantino – Torno a rivolgermi a voi, in qualità di rappresentante di vari gruppi di genitori, per esprimere la mia (e la nostra) opinione sull’esecrabile crisi di governo che si sta verificando in questi giorni.

Riteniamo necessario che a capo del Ministero dell’istruzione resti in carica la ministra Azzolina, colei che in questi mesi durissimi, con spirito di abnegazione e sacrificio, ha lavorato indefessamente per il bene della scuola.

Urge andare avanti con le riforme e i piani già avviati dalla ministra, tra cui l’edilizia scolastica e l’assunzione di docenti tramite i concorsi. Abbiamo assoluta necessità di nuovi docenti in ruolo selezionati rigorosamente!

Purtroppo infatti quest’anno si sono verificati molti casi di docenti precari “pescati” da non si sa quali graduatorie che stanno facendo dei danni enormi ai nostri figli.

Per quanto ancora saremo costretti ad affidare i nostri figli al primo che capita? Non se ne può più!

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur