Landini (Cgil) sulla campagna referendaria: “Un milione di firme per ogni quesito, obiettivo a portata di mano”

WhatsApp
Telegram

Il segretario della Cgil, Maurizio Landini, si è espresso con fiducia riguardo alla campagna referendaria promossa dal sindacato, affermando che ci sono tutte le condizioni per raggiungere l’obiettivo di portare a votare la maggioranza degli italiani.

La raccolta firme, che verrà depositata il 19 luglio, è vicina a un milione di sottoscrizioni per ogni quesito referendario.

Landini ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa, evidenziando come la libertà e i diritti dei lavoratori siano messi in discussione dall’attuale situazione. “Quello che noi abbiamo fatto con i referendum della Cgil è proprio questo, vogliamo che le persone siano libere e per essere libere nel lavoro non devono essere precarie, avere uno stipendio da fame, non devono morire sul lavoro”, ha dichiarato il segretario.

La campagna referendaria della Cgil si pone l’obiettivo di tutelare i diritti dei lavoratori, combattendo la precarietà, gli stipendi inadeguati e le morti sul lavoro. Landini ha ribadito che al centro dell’iniziativa c’è la libertà delle persone, un principio che il sindacato intende difendere e promuovere.

Il segretario ha inoltre evidenziato il collegamento tra la raccolta firme per i referendum promossi dalla Cgil e quella per il referendum sull’autonomia differenziata, sottolineando come entrambe le iniziative siano volte a tutelare i diritti e la libertà dei cittadini.

Il raggiungimento di un milione di firme per ogni quesito referendario rappresenta un traguardo significativo per la Cgil, che dimostra il forte sostegno e l’interesse dei cittadini verso le tematiche sollevate dal sindacato. Landini si è detto fiducioso che questo risultato possa tradursi in una massiccia partecipazione al voto, consentendo alla maggioranza degli italiani di esprimersi su questioni cruciali per il mondo del lavoro e per la società nel suo complesso.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: corso di formazione Eurosofia. Webinar di presentazione il 26 luglio ore 17.00