Landini (Cgil): ora è importante riaprire le scuole e stabilizzare i precari

Stampa

Lo dice il leader della Cgil, Maurizio Landini, in una intervista a La Stampa dopo l’accordo con i sindacati in vista delle riaperture nella fase due dell’emergenza sanitaria.

E’ il lavoro in sicurezza che sconfiggerà il virus e che rilancerà la nostra economia – sostiene Landini –. Poi bisogna pensare anche a molto altro dai trasporti, al turismo alla cultura e, da subito, a come e quando aprire nidi, asili e le scuole di ogni grado, studiando tutti gli accorgimenti utili di edilizia scolastica e di composizione delle classi, oltre a stabilizzare gli insegnanti precari“.

L’insegnamento a distanza va bene – continua Landini -, ma serve pure quello in presenza. Che significa anche dare una risposta alle esigenze delle famiglie“.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur