Lanari (Pediatra): bimbi immuni al Coronavirus è una fake news

Stampa

Non è vero che i bambini sono immuni al Coronavirus.

Ad asserirlo è uno studio europeo condotto con l’ospedale Sant’Orsola di Bologna da cui risulta che esiste un 8% di malati gravi che non hanno raggiunto la maggiore età.

La notizia è stata pubblicata dal sito Il Resto del Carlino. A spiegare quale sia la realtà anche in vista della ripresa delle lezioni in presenza è il pediatra Marcello Lanari: “I bambini si infettano meno, ma i rischi non sono da sottovalutare”.

Sarebbe dunque falso che i bambini non contraggono il virus e a scuola bisogna fare molta attenzione.

A meno di due mesi dalla riapertura delle aule, il direttore di Pediatria d’urgenza al Sant’Orsola, ha affermato di aver scritto assieme ad alcuni suoi colleghi anche una lettera al Ministero.

La lamentela nasce dal fatto che “mentre si riapriva tutto il resto, nessuno parlava della scuola”. Il Professore teme l’avvicinarsi di settembre e riflette sul fatto che “non è ancora il caso di esporci a facili ottimismi”. Si dice preoccupato nel vedere atteggiamente sempre più rilassati rispetto alle misure di sicurezza. Se d’estate si protetti dalla vita all’aria aperta e dal sole, in autunno si potrebbero ripresentare i rischi.

Poi, snocciola qualche dato: “Con la nostra unità di pediatria abbiamo preso parte a uno studio multicentrico, che ha coinvolto 25 Paesi europei e 82 unità di pediatria, sull’incidenza del Covid sui ragazzi sotto ai 18 anni. Abbiamo preso in esame 582 bambini infettati e abbiamo scoperto come sebbene la maggior parte di loro abbia avuto solo sintomi lievi, l’8% è stato ricoverato con patologia grave: il 4% ha avuto persino bisogno del ricovero in Terapia intensiva, con ventilazione assistita prolungata. Se in autunno aumenterà il numero di bimbi infetti, fosse pure basso in assoluto, dobbiamo mettere in conto che potrebbero esserci casi gravi. Dobbiamo essere pronti”.

Consiglia per i bimbi sopra i sei anni di usare la mascherina, lavare spesso le mani con sapone o gel ed evitare classi pollaio c0n 25-30 alunni. Infine sconsiglia vivamente ricreazioni collettive, riunioni e feste scolastiche.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!