Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

L’Amicizia: unità di apprendimento per bambini della primaria

Stampa

La Giornata Internazionale dell’Amicizia è un evento globale riconosciuto dalle Nazioni Unite. L’evento si celebra ogni anno il 30 luglio e incoraggia le persone a connettersi per relazionarsi, anche in maniera virtuale, con gli amici.

Le amicizie hanno un enorme impatto sulla tua salute mentale di ciascun individuo. Trascorrere del tempo con gli amici può efficacemente ridurre lo stress e la depressione e portare maggior felicità nelle nostre vite. I buoni amici possono fornire conforto e gioia e prevenire la solitudine e l’isolamento contribuendo, così, a migliorare lo stato complessivo della nostra salute.

L’origine e la storia della Giornata dell’amicizia

La prima volta che al mondo a parlare di questa preziosa giornata è Joyce Hal, fondatore di Hallmark Cards negli anni ’20.

Tuttavia, è stata definita come “Giornata dell’amicizia” solo nel 1958 dal dottor Ramon Artemio Bracho, che ha fondato la World Friendship Crusade, un’organizzazione civile globale che è impegnata a diffondere la pace nel mondo attraverso l’amicizia. Era il 2011 quando il movimento ha ottenuto il riconoscimento ufficiale dalle Nazioni Unite.

Perché è stata inventata la giornata internazionale dell’amicizia

La giornata celebra il valore di uno splendido legame di amicizia indipendentemente dal genere, dalla religione e dalla casta. Si ritiene che durante una cena con i suoi colleghi, il dottor Ramon abbia proposto l’idea della Giornata dell’amicizia. Egli, infatti, credeva decisamente che l’amicizia fosse fondamentale e imprescindibile per superare tutte le differenze culturali, politiche e religiose diffuse un poco in tutto il mondo.

Festa dell’Amicizia: cosa sapere

Nel 1997, le Nazioni Unite hanno designato Winnie the Pooh, un personaggio immaginario molto noto ai bambini ma non solo a loro, come ambasciatore della Giornata dell’Amicizia.

La Giornata Internazionale dell’Amicizia è stata proclamata nel 2011 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con il l’idea che l’amicizia tra popoli, paesi, culture e individui possa ispirare e promuovere concretamente sforzi di pace e costruire ponti tra le comunità.

Il primo paese a celebrare il Giorno dell’Amicizia fu il Paraguay: era il 30 luglio 1958. Le origini di questa giornata risalgono, infatti, proprio a una riunione di amici tenutasi nel 1958 per commemorare la Giornata dell’albero in Paraguay. In quell’occasione, qualcuno suggerì di istituire una giornata per celebrare l’amicizia tra persone, paesi e culture.

Per il decimo anniversario del Giorno dell’Amicizia, i Beatles, il famosissimo gruppo musicale noto in tutto il mondo, pubblicò una canzone, “Con un piccolo aiuto dai miei amici nel 1967”.

Esiste, per la verità, anche una Giornata dell’Amicizia dedicata alle sole donne. Si chiama Giornata dell’Amicizia delle Donne e si celebra la terza domenica di settembre.

Non tutti sanno

Lo sapete che c’è un mese solo per l’amicizia? Sì, l’intero mese di febbraio è designato come mese dell’amicizia.

Condividere biglietti di auguri e legare bande dell’amicizia sono alcuni dei modi più diffusi per celebrare la Giornata dell’amicizia in tutto il mondo.

In che modo festeggiare la giornata?

Diamo un’occhiata ad alcuni dei modi in cui possiamo celebrare la Giornata internazionale dell’amicizia:

Incontra un amico

Non c’è modo migliore per celebrare la giornata dell’amicizia internazionale che passare un po’ di tempo con i tuoi amici. Potresti uscire, prendere un caffè, mangiare qualcosa, fare shopping o semplicemente fare una passeggiata.

Dì ai tuoi amici quanto li apprezzi

Gli amici sono alcune delle persone più importanti della tua vita. Un buon amico ti accetta per come sei, non importa cosa, quindi è importante dire ai tuoi amici quanto li apprezzi.

Invia un regalo

Potresti rallegrare la giornata dei tuoi amici inviando loro un regalo come fiori o cioccolatini. In alternativa, potresti mantenerlo semplice e inviare una cartolina per far loro sapere quanto sei grato di averli come amici.

Fai una gita di un giorno

Se ne hai la possibilità, organizza una giornata fuori con il tuo amico. Potresti andare in un posto dove hai dei ricordi insieme o potresti trascorrere la giornata creando nuovi ricordi e trascorrendo del tempo di qualità insieme.

Rivolgiti a un vecchio amico

Perché non contattare un amico che non vedi da un po’? Potresti chiamarli e aggiornarti sulle loro vite, fare una risata e ricordare i ricordi che avete insieme.

Condividi i ricordi sui tuoi social media

Una delle cose migliori dei social media è che possiamo sempre rimanere in contatto con gli amici. Condividi i tuoi ricordi preferiti con i tuoi amici sui social media e usa #InternationalFriendshipDay per incoraggiare gli altri a connettersi.

Fare nuovi amici

Per celebrare la giornata dell’amicizia internazionale, perché non ti metti una sfida a parlare con uno sconosciuto? Questo potrebbe essere in un bar, in palestra o anche al lavoro. Potresti essere sorpreso di quanto hai in comune e potrebbe sbocciare in una grande amicizia.

L’amicizia è una relazione a due vie: e la scuola? Un’UdA per la Primaria

L’amicizia è, come risaputo, una relazione a due vie. È necessario, dunque, trascorrere un po’ di tempo durante la Giornata internazionale dell’amicizia riflettendo su come sei come amico. È fondamentale che ascoltiamo e non giudichiamo. Gli amici si sostengono a vicenda nei momenti difficili; assicurati di controllare regolarmente con loro e presta attenzione a ciò che stanno dicendo. Le persone che coltivano relazioni positive sono spesso più felici, più sane e vivono più a lungo.

Prendersi cura degli altri è fondamentale per la nostra felicità

Prendersi cura degli altri è fondamentale per la nostra felicità, quindi nel giorno dell’amicizia internazionale, fai qualcosa di speciale con i tuoi amici perché un amico è qualcuno che comprende il tuo passato, crede nel tuo futuro e ti accetta così come sei.

In questa giornata quale ruolo è possibile attribuire alla scuola? Come sempre affermiamo è meglio realizzare un’apposita UDA come quella predisposta (per la Primaria), con il riconoscimento e d’intesa del Servizio IRC della Diocesi di Trento, ai sensi del DPR 751 del 1985 (referente scientifico o coordinatore dell’attività Roberto Giuliani), dall’Istituto comprensivo “Cembra”, diretto dal Prof.ssa Lasaracina Francesca, e c. diretto dal dirigente scolastico dott.ssa Lucia Predelli; due realtà davvero all’avanguardia grazie alle qualità dei due dirigenti scolastici, icone di professionalità e competenza.

UDA amicizia

Stampa

Eurosofia avvia il nuovo ciclo formativo: “Coding e pensiero computazionale per la scuola del primo ciclo”