L’allenatore del Napoli e i bambini che saltano scuola: “Se non studiate non potrete giocare nella mia squadra”

WhatsApp
Telegram

Il Napoli si avvicina a grandi passi verso lo scudetto. Comprensibile, quindi, l’entusiasmo che si respira in città. sono tantissimi i tifosi che ogni giorno si recano a Castel Volturno a caccia di autografi e foto con i loro campioni del cuore.

A Luciano Spalletti non è sfuggita la presenza di molti giovani accalcati dietro le recinzioni anche di mattina, in pieno orario scolastico.

L’allenatore si avvicina a un gruppo di giovani tifosi del Napoli e chiede: “Perché non siete a scuola?”

Come idolo in città, grazie al successo del Napoli in campionato, Spalletti sfrutta il suo ruolo per inviare un messaggio importante sull’importanza dello studio. Quando i giovani rispondono che non recuperano mai la lezione, Spalletti dice loro che se non capiranno cosa gli viene detto, non saranno allenati da lui.

Questo episodio rafforza la sua posizione come una figura che va oltre il semplice allenatore. Spalletti non è nuovo a queste iniziative e aveva già parlato dell’importanza dello studio nel novembre dello scorso anno.

WhatsApp
Telegram

EUROSOFIA: Progressione dei Facenti Funzione DSGA all’area dei Funzionari ed Elevate Qualificazioni