L’affondo di Chiara Saraceno: “Allo Stato non importa nulla della scuola”

Nuovo affondo della sociologa Chiara Saraceno sulla scuola. La studiosa già nelle scorse settimane si era scagliata contro la gestione Azzolina. Editoriale su La Stampa molto critico contro la ministra.

“Come da copione i diritti della scuola vengono per ultimi. […] Mentre c’è la rincorsa a modificare le regole per facilitare la ripresa economica, ciò non vale per la scuola”. E poi: “Si sta facendo troppo poco per compensare il debito che la scuola ha contratto con i suoi studenti in questi mesi. Aspettare settembre per molti di loro potrebbe essere molto tardi. Interrompere la scuola appena iniziata sarebbe l’ennesimo messaggio negativo sulla secondarietà della scuola e dei diritti degli studenti”.

Leggi anche

Ritorno in classe, parla Miozzo (Cts): ecco cosa faremo in caso di contagio a scuola

Azzolina: sì a test sierologici per tutto il personale scolastico. Il ministero della Salute è già a lavoro

Ritorno in classe, Azzolina: in arrivo specifico protocollo di sicurezza per la riapertura

Azzolina: al via formazione del personale scolastico su digitale. Presto linee guida su Dad

Ritorno in classe: ecco quando dovrà essere indossata la mascherina

TFA Sostegno V ciclo. Affidati ad Eurosofia, materiali didattici sintetici, simulatori delle prove ed un metodo incisivo. Allenati per vincere