#labuonascuola. Nuova piattaforma Indire per neoassunti: che delusione!

di Lalla
ipsef

E' questo il pensiero che esprimono i docenti che da ieri pomeriggio hanno fatto accesso alla nuova piattaforma Indire che ha sostituito il precedente modello di formazione. Ci si aspettava un lavoro struttturato di formazione, ci si è trovati di fronte a documenti datati, perlopiù conosciuti (forse perchè ad essere assunti sono precari di lungo corso!), con bassa valenza didattica.

E' questo il pensiero che esprimono i docenti che da ieri pomeriggio hanno fatto accesso alla nuova piattaforma Indire che ha sostituito il precedente modello di formazione. Ci si aspettava un lavoro struttturato di formazione, ci si è trovati di fronte a documenti datati, perlopiù conosciuti (forse perchè ad essere assunti sono precari di lungo corso!), con bassa valenza didattica.

Intanto, come al solito, non sono mancati i problemi per l'autenticazione, non si trova il timer per il conteggio delle 20 ore, ma a parte i "difetti tecnici" (come in ogni piattaforma digitale ci vuole anche qualche tempo per conoscere l'ambiente) la prima impressione è che si tratti di un lavoro di mera compilazione, senza grande valenza di arricchimento professsionale.

Tra l'altro, ci viene segnalato che la piattaforma non è ancora accessibile a docenti immessi in ruolo prima del 2014

La rivoluzione promessa dal Ministero è quella di rendere più efficaci i risultati conseguiti dai docenti coinvolti. Il principio di base è che il docente, accedendo al sistema on line, sarà stimolato attraverso procedure guidate a sviluppare riflessioni sul proprio percorso professionale, acquisendo alcune competenze utili a costruire un proprio portfolio formativo.

Molti docenti, piuttosto, non hanno gradito che la modifica al percorso di formazione sia sta comunicata solo a metà aprile, quando – sulla scorta del modello degli anni precedenti – avevano già lavorato alla stesura della relazione/tesina finale.

Adesso non si parla più di tesina, ma di portfolio che, una volta compilato potrà essere stampato e sostituirà in tutto e per tutto la testina finale, e sarà il documento basilare per la discussione finale di fronte al comitato di valutazione. Non potrà essere richiesta l'elaborazione di altri documenti.

La piattaforma è molto semplicistica. Vi si trov

1) Q1 – Questionario di rilevazione di informazioni sulla fase di incontri di accoglienza e conclusivi

2) Q2 – Questionario di rilevazione di informazioni sulla fase di laboratori formativi dedicati

3) Q3 – Questionario di rilevazione di informazioni sulla fase di peer to peer

4) Q4 – Questionario di rilevazione del gradimento (utilità ed usabilità dell'ambiente tecnologico) sulla fase online

5) Portflio formativo sperimentale

6) Area per l'accesso libero a contenuti informativi

Il portfolio

E' suddiviso in 3 parti

a) sintetica ricostruzione del curriculum formativo del docente

b) documentazione di una sequenza didattica, possibilmente oggetto di progettazione/osservazione della fase 3 peer to peer

c) una riflessione personale attraverso la compilazioe di questionario (bilancio di competenze)

I docenti si chiedono addirittura come "spendere" le 20 ore previste, dal momento che la compilazione (per chi ha già la sequenza didattica pronta) occupa un tempo sicuramente minore.

Forse, dopo tante conversazioni sul fatto che ad essere assunti sono anche docenti che non hanno mai insegnato (come d'altronde capiterà con le prossime assunzioni del piano straordinario 2015) ci si sarebbe aspettati un corso più strutturato e sostanziale. D'altra parte, invece, chi arriva al corso di formazione dopo anni (e anche decenni) di insegnamento ha bisogno che il suo percorso sia valorizzato.

La piattaforma è stata aperta solo ieri, magari navigando più accuratamente ci si accorgerà di potenzialità ancora non evidenziate. Se vuoi puoi commentare scrivendo a [email protected] 

L'indirizzo al quale collegarsi è 

http://neoassunti.indire.it/2015/#home

Prima operazione: il login al sito inserendo codice fiscale e indirizzo meccanografico della scuola  per ricevere la password di accesso.

Puoi contattare altri insegnanti neoimmessi attraverso il forum di Orizzontescuola

Versione stampabile
anief anief
soloformazione