Laboratori informatici, tablet, classi virtuali, chat tra studenti e prof: a Balmuccia un esempio di scuola che guarda al futuro

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A Balmuccia, un paesino di montagna in provincia di Vercelli, a 560 metri di altitudine, un esempio di scuola che guarda al futuro.

E’ quanto apprendiamo da “La Stampa- Vercelli”. Grazie all’impegno di tutti, Dirigenti Scolastici, insegnanti, volontari, l’istituto nato nel 2001, dopo undici anni è dotato delle tecnologie necessarie per portare avanti una didattica al passo coi tempi e rispondente alle direttive ministeriali che vogliono sempre più una “scuola digitale”.

Insegnanti e alunni hanno  reso più facile le attività di insegnamento-  apprendimento grazie all’uso di una piattaforma on line con cui gli studenti, quando sono assenti o hanno dubbi, possono contattare i professori; uno spazio internet che permette di visualizzare la giornata scolastica con lezioni, spiegazioni e compiti; un collegamento che fa interagire insegnanti, allievi e famiglie.

Entusiasti i ragazzi della scuola: “Ora il nostro istituto potrà usufruire dei vantaggi dati dalla nuova connessione e avremo le stesse possibilità delle scuole presenti nelle grandi città. Tutti abbiamo i tablet. Ecco perché ringraziamo chi sta rendendo possibile questo importante cambiamento che rivoluzionerà e contribuirà a rendere migliore la nostra scuola. Sicuramente sarà difficile annoiarsi»

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione