La valutazione per titoli non esclude il merito. Lettera

WhatsApp
Telegram

Inviata da Maria Gregori – Ho 40 anni, laurea in Biotecnologie industriali con 110 e lode, dottorato in chimica (ottenuto dopo concorso scritto + orale), 10 anni di ricerca in cui ho vinto assegni di ricerca dall’Università (tutti con concorso), ho diretto progetti di ricerca (vincendo bandi di importanti enti come il centro europeo di nanomedicina), vinto premi, partecipato a importanti progetti internazionali, sono autore di una trentina di articoli scientifici su riviste internazionali, ho insegnato in università e conseguito l’abilitazione di seconda fascia in Biochimica (sì, potrei essere professore in Università).

Peccato che il mio sogno era insegnare alle medie, per cui ho lasciato la mia ‘carriera prestigiosa’ per un incarico da precaria alle medie, che da 4 anni mi sta riempiendo di soddisfazioni. Tutta la mia precedente carriera ovviamente non vale nulla per le medie. Per cui come tutti ho conseguito i 24 crediti, e da poco ho superato lo scritto del concorso STEM (punteggio 94/100). E ora spero di superare l’orale. Era proprio necessario? Non ho già dimostrato tante e tante volte il mio valore (tanto da poter insegnare in Università?).

Mi dà molto fastidio sentir dire dagli esponenti del M5S che i titoli non valgono nulla, che escludono il merito (mi piacerebbe vedere qualcuno di loro superare tutti i concorsi che ho superato io, anche solo il concorso di dottorato, e come me siamo molti ad arrivare dalla carriera universitaria). Ci sono titoli e titoli, non sono tutti uguali, non valgono tutti allo stesso modo, semplicemente bisognerebbe che una commissione si prendesse la briga di valutarli. Purtroppo così non avverrà, quindi mi toccherà preparare una lezione delle medie per provare per l’ennesima volta che sono in grado di farlo (basterebbe chiedere a uno dei miei studenti….).

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO