La UIL Scuola di Padova ottiene risarcimento per i precari

di redazione
ipsef

UIL Padova – Con sentenza n. 1388/2011 del 16/12/2011, emessa dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Padova – dott.ssa Barbara Bortot – la U.I.L. Scuola di Padova ha visto riconosciuto a 30 dipendenti precari della scuola, difesi dallo studio dell’avvocato Maria Elena Verde del foro di Padova, un risarcimento complessivo pari a oltre 100.000 euro.

UIL Padova – Con sentenza n. 1388/2011 del 16/12/2011, emessa dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Padova – dott.ssa Barbara Bortot – la U.I.L. Scuola di Padova ha visto riconosciuto a 30 dipendenti precari della scuola, difesi dallo studio dell’avvocato Maria Elena Verde del foro di Padova, un risarcimento complessivo pari a oltre 100.000 euro.

Il Giudice del Tribunale di Padova:

  • ha condannato il comportamento del Ministero dell’Istruzione per l’illegittimità dei contratti di lavoro a termine a cui sono stati costretti i lavoratori precari;
  • ha stabilito per 29 lavoratori ricorrenti il riconoscimento di 5 mensilità retributive oltre agli interessi di legge;
  • ha stabilito per un ricorrente, attualmente ancora precario, il riconoscimento a titolo di risarcimento per l’utilizzo abusivo di contratti a tempo determinato ben 20 mensilità di retribuzione globali oltre interessi.

Il Giudice riconosce un principio importantissimo cioè che i lavoratori precari hanno lo stesso diritto dei lavoratori di ruolo, non possono esserci discriminazioni, tutti hanno il diritto alla progressione economica in rapporto ai periodi lavorativi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione