La storia di Valentina, lascia il lavoro da manager con ottimo stipendio per diventare maestra: “Un ambiente sereno, colleghe stupende. Esco da casa con il sorriso”

WhatsApp
Telegram

In un mondo in continuo movimento, a volte è necessario fermarsi e riflettere su chi siamo veramente. È la storia di Valentina Sapori, una business manager che ha scelto di seguire la sua vera passione, insegnando.

Una scelta che ha portato luce e gioia non solo nella sua vita, ma anche in quella dei suoi cari.

Il primo passo è stato trovare il coraggio. Il coraggio di dire basta”, racconta a La Repubblica, Valentina con un sorriso radioso. Nonostante l’apparenza di successo, la sua vita precedente la vedeva intrappolata in un ciclo di stress incessante. L’epifania è arrivata quando si è resa conto che la felicità risiedeva nell’essere con i suoi figli e nell’educazione.

Dopo aver ottenuto un’ulteriore laurea in Scienze dell’Educazione, Valentina ha intrapreso un nuovo percorso di studio in Pedagogia, armata di determinazione e di una chiara visione del suo futuro. La sua decisione di lasciare un lavoro lucrativo per insegnare è stata una scelta audace che ha aperto le porte a una carriera gratificante.

Ora docente della scuola dell’infanzia e primaria a Roma, Valentina è circondata da colleghi supportivi e venti giovani menti desiderose di apprendere. La gratitudine e la gioia che prova ogni giorno sono un netto contrasto con lo stress del suo vecchio lavoro. Inoltre, ha ampliato il suo impatto educativo, insegnando Marketing all’università LUMSA.

Il cambiamento ha anche portato a una qualità della vita migliore per la sua famiglia. I suoi figli ora vedono una madre più felice e presente. “Mamma, divertiti”, le dicono mentre si dirige verso la sua nuova avventura quotidiana.

Sebbene lo stipendio da insegnante non eguagli quello di manager, Valentina è più felice che mai. Spera di ampliare ulteriormente il suo ruolo nella scuola nei prossimi anni, mirando a posizioni di coordinamento didattico e gestione del personale. Ma soprattutto, ora sa chi è: “Io sono un’insegnante”, afferma con gioia.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri