La storia di Andrea, collaboratore scolastico di 36 anni morto per infarto a scuola: aveva sofferto di una patologia cardiaca

WhatsApp
Telegram

La città di Padova è sconvolta dalla morte di Andrea Sanguin, 36 anni, bidello presso la scuola dell’infanzia “Rossi”. Mentre si preparava per iniziare la sua giornata lavorativa, Andrea ha avvertito un forte dolore al petto, chiedendo aiuto ai colleghi prima di crollare a terra, privo di sensi.

Nonostante l’intervento tempestivo del Suem, il giovane bidello non è riuscito a sopravvivere. La tragedia ha lasciato tutti sotto choc, soprattutto considerando che Andrea stava per sposarsi nel giro di un mese, come segnala il Corriere della Sera.

I colleghi di Andrea lo ricordano come un “ragazzo d’oro”, sempre pronto a offrire il suo aiuto. La sua morte è stata un duro colpo per tutti, specialmente per la fidanzata, i genitori Mirco ed Emanuela, e la sorella Monica, tutti profondamente radicati nel tessuto scolastico della città.

Nonostante una pregressa patologia cardiaca, sembrava che Andrea fosse in buona salute. Si era sottoposto a un controllo medico di routine appena un mese fa, rendendo la sua morte ancora più sconvolgente. La famiglia e la comunità scolastica sono rimaste senza parole di fronte a questa tragedia inaspettata.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri